Potere al Popolo
|

Potere al Popolo, due attivisti accoltellati a Ponte Felcino, Perugia

Due attivisti di Potere al popolo sono stati accoltellati a Ponte Felcino, una frazione del comune di Perugia, mentre attaccavano manifesti della lista di sinistra radicale in uno spazio elettorale apposito.

Potere al Popolo, due attivisti accoltellati a Ponte Felcino, Perugia

L’aggressione è stata condotta da un gruppo formato da quattro persone, che hanno colpito i due militanti di Potere al Popolo prima a colpi di pugni, e poi con un coltello e un taglierino. Un 37enne  è stato ferito alla coscia e  alla schiena dalle coltellate subite,  mentre l’altro militante, il cugino, è stato colpito alla testa. Entrambi sono stati medicati in ospedale dopo che la polizia era arrivata sul posto, allertata da una telefonata al 113 che indicava una rissa nella postazione elettorale di Ponte Felcino.

LEGGI ANCHE> ANZIANO AGGREDITO A PISTOIA, NEI GUAI CINQUE RAGAZZINI DAI 13 AI 16 ANNI | VIDEO

Dalle prime ricostruzioni fatte dagli aggrediti in realtà sembra si sia trattato di un agguato: prima sono stati circondati, e poi picchiati, da quattro uomini vestiti di nero. Al momento sui canali social di Potere al Popolo l’aggressione non è stata commentata, anche se sono retwittati due post che parlando di quanto accaduto a Ponte Felcino.

 

La Digos e i carabinieri stanno indagando su quanto successo. L’aggressione sembra avere una matrice politica, e si è verificata alle 22.30 circa, dopo che i media nazionali avevano già ripreso la notizia del pestaggio subito dal segretario provinciale di Forza Nuova a Palermo. Al momento non ci sono notizie relativa a un collegamento tra i due episodi.

Foto copertina: ANSA / CIRO FUSCO