Vanessa Incontrada presenta “Come una Madre“: “No comment su Sanremo, felice della fiducia Rai“

di Thomas Cardinali | 16/01/2020

A Viale Mazzini è stata presentata la nuova fiction Come Una Madre con protagonista Vanessa Incontrada, ormai uno dei volti più popolari sulla Rai. Dopo lo straordinario successo di “20 anni che siamo italiani”, infatti, l’attrice e conduttrice torna nuovamente su Rai 1 con una fiction accattivante che mischia la fiaba con il thriller, una storia familiare come tante proposte dai Rai Fiction ma con un taglio narrativo inedito. Vanessa Incontrada torna protagonista su Rai1 nei panni di Angela, una donna coraggiosa con un grave lutto nel cuore che si ritrova suo malgrado ad affrontare un lungo viaggio, nei sentimenti e non, per ritrovare quella pace interiore perduta.

Vanessa Incontrada ha subito chiarito di non voler parlare di Sanremo 2020, dove in tanti l’avrebbero voluta presente “Non è la sede corretta e non ne voglio parlare“, mentre sulla sua Angela spiega “Mi sono data tanto alla sceneggiatura, ma soprattutto al rapporto con Andrea Porporati che da sceneggiatore consapevole mi ha guidato molto. Ho portato la mia esperienza e il mio bagaglio di vita nel bene e nel male. Tutti i personaggi mi assomigliano in parte, porto sempre qualcosa di mio ce lo metto. Quando ho fatto la pornostar in un film ce n’era poco di Vanessa. Ho sempre pensato che le donne che ho interpretato fossero coraggiose, ma anche fragili. Ritorna questo fattore nelle donne che interpreto ed è presente anche in questo caso”.

Quando le si chiede del suo rapporto stretto con la Rai, per la quale ha realizzato prodotti di successo come “Non dirlo al mio capo”, Vanessa Incontrada si addolcisce: “Sono felice che produzioni come la 11 marzo film abbiano questa fiducia in me. Non mi sono mai chiesta perché, probabilmente perché si crea un rapporto di famiglia che ci porta a lavorare bene insieme. Scelgo sempre i miei progetti in base alla storia, un copione mi deve colpire subito perché sono molto istintiva. Certo, poi conta anche la regia. Sul fatto di essere un volto Rai posso dire di essere molto felice di far parte della loro visione d’insieme”.

Quando le si chiede della possibilità di replicare lo show con Gigi D’Alessio risponde che, per ora, i progetti sono altri e regala qualche simpatico aneddoto rosa dal set: “È venuto mio figlio ed è nato un certo feeling con Crystal Deglaudi (la piccola interprete di Valentina, figlia della protagonista Angela). Come la vogliamo chiamare? Una simpatia, un amore?”. Con la risposta divertita e imbarazzata della giovanissima attrice: “Non è vero!”.

Il regista e sceneggiatore della serie è Andrea Porporati, che non è alla prima collaborazione con Vanessa Incontrada: “Semplificando, chiamerei Come una madre una storia d’avventura. Una storia in cui c’è tutto: sentimenti, amore, viaggio (attraverso un’Italia meravigliosa, sorprendente anche per noi). Un viaggio anche emotivo, poiché viaggiando i personaggi socprono se stessi e scoprono un nuovo modo di stare insieme e guardare gli altri. Un viaggio attraverso personaggi particolari e inaspettati.

Insieme a Vanessa Incontrada ci sono Sebastiano Somma e Simone Montedoro

Vanessa Incontrada cast come una madre
Vanessa Incontrada e il cast di Come una Madre

Accanto a Vanessa Incontrada spazio a Sebastiano Somma, che dopo tanti avvocati e magistrati stavolta è un agente corrotto con diverse ombre in Come una madre: “Sono un agente dei servizi segreti che perseguita un obiettivo, è un personaggio nuovo e divertente per me. Quando è nata quest’intuizione di propormi in un ruolo diverso, con dei chiaroscuri, ambigui, con delle complessità, ho capito che mi avrebbe consentito di lavorare giocando su corde un po’ diverse. Segue il viaggio e l’avventura di questa donna e dei due bambini. Le location di questo road movie poi sono molto belle, anche se a 40 gradi d’estate non è facile lavorare. Ho girato poche scene con Vanessa, ma penso che metta una passione e una dedizione totale in questo lavoro così come il regista Andrea Porporati. Mancavo da un po’ dalla serialità, mi sono dedicato al teatro, ma ben vengano questi personaggi”.

Simone Montedoro è Lino, ex marito di Angela in Come una madre, che presto rivedremo anche in Don Matteo nei panni dello storico Capitano Tommasi: “Abbiamo subito una grave tragedia, la perdita di un figlio con la sindrome di down. Guidava Lino e quindi si sente in colpa. La vita coniugale è distrutta, ma quando Angela tornerà lui la riaccoglierà a braccia aperte.Lino subentra in questa fuga dopo una lunga separazione da Angela, anche perché evidentemente la ama ancora, e con Vanessa Incontrada ci sono stati momenti molto intensi. Con lei abbiamo avuto un bellissimo rapporto, nella prima scena che abbiamo fatto ci sono stati degli sguardi che hanno raccontato molto più che con le parole. Tanti incidenti stradali nell’attualità? La fiction ha il compito di raccontare l’attualità, magari parlando molto dell’aspetto famigliare anche se nella fiction tutto questo viene ammortizzato”.

Eleonora Andreatta, direttrice di Rai 1, spegne le polemiche sul rinvio della fiction che partirà con due settimane di ritardo “Sanremo non porterà via spazio alla serie, anzi potrà sfruttare il grande risalto tematico e i riflettori accesi su Rai 1. Il ritardo è dovuto a problemi tecnici. Vanessa Incontrada ha un posto speciale in Rai Fiction. Ha iniziato il suo percorso diventando un personaggio femminile iconico, capace di portare al grande pubblico storie di donne forti e coraggiose, che riescono ad affrontare le difficoltà. Rappresenta molto bene l’accoglienza e l’empatia, aderendo perfettaemnte all’immagine femminile che la linea di RaiFiction cerca”.

Come una madre – Trama e anticipazioni

Angela (Vanessa Incontrada) è un’assistente sociale, una donna attiva, empatica, dal carattere solare. Ma da pochi mesi ha perso il figlio Matteo di nove anni in un incidente stradale. Una tragedia che l’ha spezzata. Nel tentativo di ritrovare il senso della sua esistenza, torna nella sua casa di famiglia, in un paesino su un’isola dell’arcipelago toscano, dove è nata. Ma anche qui i ricordi la tormentano. Una sera si trova faccia a faccia con un bambino che le è
entrato in casa e che gioca nel suo salotto con la spada magica preferita da Matteo. Angela non tarda a scoprire che si tratta del figlio di una donna che ha affittato la casa vicina alla sua. Il bambino si chiama Bruno, somiglia a suo figlio e ha una sorellina di poco più grande, Valentina. Angela fa conoscenza con la loro madre, Elena, anche se non ha molta voglia di frequentare altre persone e soprattutto bambini, che le ricordano quanto ha sofferto.

Anche Elena sembra in fuga da un passato difficile e un giorno chiede ad Angela il favore di tenere per due ore Bruno e Valentina: deve incontrare un uomo misterioso che – secondo lei – può aiutarla, Kim (Giuseppe Zeno). Purtroppo, a quell’appuntamento Elena non trova l’uomo che aspettava, ma un gruppo di spietati assassini che la feriscono. Riesce a scappare e a tornare a casa di Angela e, prima di morire, la supplica di salvare i suoi figli. Poco dopo, gli uomini che hanno ucciso Elena provano a irrompere in casa di Angela per prendere i bambini. Angela riesce a scappare e a chiamare la polizia, ma è solo l’inizio di una terribile, grande avventura.

Angela viene accusata ingiustamente della morte di Elena, grazie all’intervento di un agente dell’intelligence, Massimo Sforza (Sebastiano Somma) in combutta con i veri assassini, ed è costretta a fuggire ancora attraverso l’Italia, ricercata dalla polizia e inseguita dai killer, per salvare quei due bambini che appena conosce. È un viaggio pericoloso, ma anche tenero e purificatore. Tutto il mondo sembra contro di loro e non sanno nemmeno perché. Non sanno cosa vogliono quei killer spietati, qual è il segreto di cui i bambini sono involontariamente depositari.

Ma alla fine, grazie anche all’aiuto del misterioso Kim, Angela, Bruno e Valentina trovano la strada per risolvere l’enigma. Durante la fuga Angela e i bambini impareranno a vedere il mondo con occhi diversi, a conoscersi e a volersi bene incontrando paesaggi e personaggi nuovi. Un viaggio – quello di Angela e dei due bambini – che li porterà a scoprire un paese segreto, bellissimo, nascosto negli angoli delle città, nei boschi e nelle campagne, sulle rive del mare, a lato delle strade; a conoscere nuovi amici e ad affrontare nemici insospettabili. Fino a trovare, in fondo alla strada, un tesoro.