Video shock di Trump: “Il Covid una benedizione di Dio”

Il presidente Usa pubblica un messaggio alla Nazione in cui racconta la sua esperienza in ospedale e lancia promesse su farmaci e vaccini

08/10/2020 di Redazione

nuovo video di Trump

Esce un nuovo video di Trump e scoppiano subito polemiche e reazioni scandalizzate. A causarle il messaggio shock lanciato dal presidente, che verso la fine dell’ultimo messaggio alla Nazione è arrivato a dire che “il Covid è stata una benedizione di Dio”.

LEGGI ANCHE > Facebook e Twitter rimuovono il post in cui Trump paragona i morti per influenza ai morti per Covid

Il nuovo video di Trump scandalizza l’America

Il nuovo video di Trump ha scatenato subito polemiche per quel termine (“benedizione di Dio”) con cui il presidente ha descritto un virus che ha ucciso quasi 217mila persone. Eppure il presidente nel suo video davanti alla Casa Bianca ha voluto raccontare l’esperienza della sua positività al virus e dei tre giorni passati al Walter Reed Medical Centre come un qualcosa che gli ha aperto gli occhi sulla malattia, ma soprattutto sulle cure e le tecniche che nel centro che lo ha accolto sono state usate per curarlo. E così l’inquilino della Casa Bianca ha parlato del Regeron, il cocktail di anticorpi monoclonali con cui è stato curato, spiegando che per lui adesso lo sviluppo di questo trattamento è molto più importante addirittura del vaccino. “In appena 24 ore mi sentivo alla grande” ha detto Trump parlando delle cure a cui è stato sottoposto, senza però tenere conto che questo tipo di trattamento è legato al fatto che sia il presidente degli Stati Uniti, e che per questo quindi abbia accesso alle migliori cure possibili gratuitamente. Una situazione che, anche per alcune decisioni della sua amministrazione, non è a disposizione di gran parte degli americani.

Il nuovo video di Trump e la selva di contagi nella Casa Bianca

Nel nuovo video di Trump è ricomparsa ovviamente anche la tendenza a sminuire il virus, ormai un tratto tipico di Trump fin dall’inizio della pandemia, ma che soprattutto dopo la sua uscita dall’ospedale Trump ha iniziato a rimarcare in maniera davvero forte. Tutto questo nonostante siano quasi una trentina le persone nello staff di Trump che negli ultimi giorni sono risultati positivi, anche per il loro rifiuto di indossare le mascherine e seguire il distanziamento sociale. Una situazione che rischia di far saltare il dibattito previsto per giovedì prossimo in Florida contro Biden, che ha già esposto le proprie riserve alla presenza del presidente nel caso fosse ancora positivo.

Share this article