Per il leghista Morelli, Speranza è stato inesistente perché la mamma non sapeva fosse ministro della Salute

di Gianmichele Laino | 25/06/2020

Morelli su Speranza

Come si misura il tasso di presenza di un ministro nel corso di una gravissima crisi? Il leghista Alessandro Morelli ha un metodo infallibile, chiedere alla mamma. Nel corso della puntata di Agorà, infatti, l’esponente del Carroccio ha affermato che, durante la pandemia, il ministro della Salute Roberto Speranza è stato inesistente, salvo tornare a comparire qualche settimana fa. Lo ha detto sulla base del fatto che, testuali parole, sua madre non sapeva che fosse ministro della Salute.

LEGGI ANCHE > La teoria del leghista Morelli: «Se regolarizzi i migranti, non potrai pagarli 3 euro all’ora e quindi saranno disoccupati»

Morelli su Speranza inesistente durante la pandemia

Morelli su Speranza e la madre che non sapeva fosse ministro della Salute

«Noi abbiamo visto il ministro Speranza, che abbiamo riscoperto essere esistente in questa settimana, che è sparito per non prendersi le responsabilità nella fase più acuta della crisi e rimpallarle ai comitati e agli scienziati. Mia mamma non sapeva chi fosse il ministro della Salute. Questo dà un esempio di come la signora Maria non ha avuto la percezione».

Serena Bortone chiede ad Alessandro Morelli se questa percezione fosse legata a una scarsa presenza di Speranza in televisione. Secondo Morelli avrebbe dovuto dire ogni giorno «come uscire da questa pandemia».

È opportuno ricordare che, in base ai sondaggi, uno dei ministri che ha acquisito maggiore visibilità nel corso della pandemia è stato proprio Roberto Speranza. Inoltre, secondo le varie inchieste giornalistiche – anche quelle più critiche nei confronti dell’operato del governo – dall’inizio della pandemia, Speranza è sempre stato all’interno del ministero della Salute, lavorando in orari improbabili e mangiando davvero poco. La sua scelta è stata quella di lavorare per cercare di rimediare a una situazione gravissima e che non si era mai verificata nella storia della repubblica, misurando anche le presenze in televisione (che pure ci sono sempre state). Insomma, la signora Maria doveva essere distratta quando Roberto Speranza stava cercando di spiegare all’Italia cosa fare nel momento del picco più elevato di contagi causato dal Covid-19.