Il duetto tra Jennifer Lopez e la figlia durante l’intervallo del Superbowl

03/02/2020 di Gaia Mellone

Lo show messo in piedi da Shakira e Jennifer Lopez durante l’intervallo del Superbowl è sicuramente entrato a pieno diritto nella storia. Le due cantanti hanno mostrato tutto il loro talento, cantando, ballando e suonando i loro più grandi successi, e mandando anche un messaggio politico. E insieme a loro sul quel palco è nata anche una stella che sicuramente farà parlare molto di sé.

Il duetto tra Jennifer Lopez e la figlia durante l’intervallo del Superbowl

LEGGI ANCHE> La gaffe di Trump sui vincitori del Super Bowl

Ad introdurre il brano “Lets get loud”, è stata una ragazzina molto giovane, con una voce che ha lasciato il pubblico americano di stucco. Si tratta della figlia di Jennifer Lopez: sicuramente chi segue la cantante su Instagram l’aveva riconosciuta, poichè spesso JLo condivide video in cui prova insieme alla piccola. Piccola ma piena di talento: a soli 11 anni Emme, queste il suo nome, ha tenuto benissimo il palco, prima da sola e poi al fianco della madre, che è arrivata con addosso una bandiera americana. Invocando i “latinos”, JLo ha intonato ancora la frase “Let’s get loud” mentre Emme ha intonato “Born in the Usa” di Bruce Springsteen, mentre Shakira suonava la batteria per poi raggiungerle per il medley. Insomma, il messaggio era chiaro: nonostante l’amministrazione Trump, i “latinos” non devono avere paura di parlare e alzare la voce per difendere i propri diritti, perché sono anche loro “Born in the Usa”. E se a cantarlo è una bambina, viene da pensare che non sia anche un modo per ricordare i tanti migranti del Sud America rimasti bloccati e separati dalle famiglie al confine con il Messico. Che siano speculazioni, coincidenze o intenzionalità, alla fine poco importa: il debutto internazionale di Emme è stato politico, travolgente e già ha fatto impazzire i social network.

 

https://www.instagram.com/p/B8F22c4HCGz/?utm_source=ig_embed

(credits immagine di copertina: Instagram jlo)

Share this article