Gabriel Garko: «Non avrei più lavorato se avessi detto di essere gay»

Le altre rivelazioni promesse nel corso della puntata di Verissimo

di Redazione | 03/10/2020

Gabriel Garko

Gabriel Garko aveva affermato che ci sarebbero state altre dichiarazioni per chiarire ulteriormente gli aspetti del suo coming out fatto davanti alle telecamere del Gf Vip. E queste dichiarazioni sono puntualmente arrivate, nella puntata di Verissimo che andrà in onda nel pomeriggio del 3 ottobre. L’attore ha chiarito esplicitamente di aver avuto una relazione omosessuale per 11 anni e di averla nascosta al mondo intero perché pensava che potesse danneggiarlo nel mondo del lavoro.

LEGGI ANCHE > Gabriel Garko ha fatto coming out nella casa del Gf Vip: «Era il segreto di pulcinella»

Gabriel Garko e il suo orientamento sessuale nel mondo del lavoro

L’attore ha affermato di essere convinto che non avrebbe più lavorato se avesse fatto coming out prima:  «Avevo la convinzione che se avessi dichiarato il mio orientamento non avrei più lavorato. Inoltre, avevo paura che il pubblico potesse sentirsi preso in giro, ma il primo ad essersi preso in giro sono stato io». Chi si aspettava, però, accuse nei confronti dell’agenzia che gestiva Gabriel Garko non ha trovato alcun riscontro o riferimento in questa intervista a Verissimo, quantomeno per quanto riguarda le anticipazioni che sono state diffuse dal programma di Silvia Toffanin.

Gabriel Garko e i dettagli della sua storia d’amore con Eva Grimaldi

Altri dettagli sugli anni trascorsi da Gabriel Garko nascondendo la sua identità sessuale, tuttavia, non sono mancati. Ad esempio, l’attore ha parlato della sua storia d’amore con Eva Grimaldi, durata 8 anni: «Siamo stati una coppia e forse mancava solo il sesso tra noi. Ci siamo aiutati e sostenuti a vicenda. L’ho amata tanto come persona, forse avrei potuto sposarla davvero».

Infine, un passaggio anche sulla sua famiglia. Gabriel Garko ha affermato che i suoi familiari hanno sempre saputo tutto e lo hanno sempre sostenuto, comprendendolo e aiutandolo in momenti difficili. Ora, però, la maschera è stata gettata via e l’attore si ritiene libero di poter vivere la sua vita al meglio delle sue capacità. Non ci sarà nessun segreto da mantenere.