Il gip non ordinerà il sequestro del profilo del prof di Siena che difendeva Hitler

di Redazione | 12/12/2019

Caso Castrucci

La storia del docente dell’Università di Siena Emanuele Castrucci ha fatto il giro del web e ha fatto indignare anche lo stesso ateneo che ha annunciato provvedimenti nei confronti del titolare della cattedra di Filosofia del Diritto. Oggi è arrivata sia la notizia della sospensione del docente dagli esami della facoltà, sia la notizia – che ha molto più peso – della sentenza di rigetto, da parte del gip, del profilo Twitter del professor Castrucci.

LEGGI ANCHE > Il professor Castrucci dell’Università di Siena scrive una frase in difesa di Hitler

Caso Castrucci, il professore non avrebbe istigato all’odio razziale

Secondo il gip Roberta Malavasi, nella frase del professore su Hitler non ci sarebbero stati gli elementi utili a evidenziare l’odio razziale e, di conseguenza, la misura cautelare nei confronti del profilo social: «Niente elementi concreti – secondo la Malavasi -, solo una rilettura storica e apologetica della figura del dittatore».

La sentenza del gip non segue l’impianto accusatorio promosso dal pm Salvatore Vitello, che aveva chiesto, in virtù dell’articolo 604 bis del codice penale (È vietata ogni organizzazione, associazione, movimento o gruppo avente tra i propri scopi l’incitamento alla discriminazione o alla violenza per motivi razziali, etnici, nazionali o religiosi), alla polizia postale di sequestrare il profilo.

La contrarietà del pm rispetto all’indicazione del gip

Il pubblico ministero ha rilasciato delle dichiarazioni in merito a una vicenda che aveva fatto molto discutere: «Pur rispettando la decisione del gip – ha detto Vitiello -, noi dissentiamo da questa interpretazione. Ritenendo che ci sia istigazione all’odio razziale, con la foto di Hitler che è un’ulteriore prova a sostegno. Quel tweet è stato poi rimosso dal professore. Per questo presenteremo ricorso al tribunale del Riesame chiedendo il sequestro del profilo».

Ora, si attenderà la sentenza del tribunale del riesame e l’eventuale ulteriore ricorso in Cassazione. Il tweet su Hitler non era l’unico controverso pubblicato dal docente Castrucci. Tant’è che l’Università di Siena ha ritenuto opportuno prendere le distanze dall’operato del professore e sospenderlo dagli esami. Giovedì prossimo, invece, si pronuncerà il senato accademico per valutare le eventuali ripercussioni dell’episodio sulla carriera del docente.

TAG: Siena