Giorgia Meloni e la capitale d’Italia pronunciata come «Questa è Sparta» | VIDEO

di Redazione | 15/04/2019

Giorgia Meloni
  • Giorgia Meloni è intervenuta in un convegno di Fratelli d'Italia a Torino

  • Ha ricordato a Fabio Fazio che la capitale d'Italia è Roma

  • Il paragone con Leonida di Trecento

Il discorso di Sua Sovranità Giorgia Meloni a Torino, nel corso della presentazione delle liste di Fratelli d’Italia per le prossime elezioni europee del 26 maggio 2019, è stato condito da un siparietto molto divertente, diventato immediatamente virale sui social network. La leader del partito di destra che si presenterà da solo alle europee ha infatti voluto ricordare ai suoi elettori il nome della capitale d’Italia.

LEGGI ANCHE > Giorgia Meloni contro tutti: «Noi al prossimo governo, solo con la Lega»

Giorgia Meloni dice: «La capitale d’Italia è Roma»

 

Il riferimento utilizzato da Giorgia Meloni per ricordare a tutti che Roma sia la Capitale d’Italia è stato offerto dall’ormai famosa intervista di Fabio Fazio a Emmanuel Macron, nel corso della quale il conduttore di Che Tempo Che Fa avrebbe fatto una domanda provocatoria al presidente francese sul vecchio detto della capitale d’Italia che sarebbe Parigi. «Una scandalosa frase. Fabio Fazio, se l’Italia ti fa così schifo, forse faresti bene a farti pagare il tuo stipendio milionario dai francesi invece di pretendere che ti venga pagato con i soldi del canone della Rai. La capitale d’Italia è Roma, Roma, Roma è la capitale d’Italia».

Il parallelismo tra Giorgia Meloni e Leonida

L’enfasi con cui Giorgia Meloni ha pronunciato queste parole richiama alla memoria un’altra celebre frase del mondo del cinema. Il kolossal Trecento, tanto amato dalla destra italiana e dai sovranisti per il richiamo ai valori della patria e della difesa dei confini, mostra l’attore che interpreta Leonida in difesa delle Termopili (contro il numerosissimo esercito dei persiani) che pronuncia uno slogan diventato ormai celebre, anche se non ha alcun riscontro nella storia: «Questa è Sparta». Sillabato e urlato. Un po’ come ha fatto Giorgia Meloni con Roma dal palco di Torino.