Laura Castelli: «La storia del ‘questo lo dice lei’ mi ha ferito»

di Redazione | 08/04/2019

Laura Castelli
  • Laura Castelli torna a commentare la sua frase a Padoan "questo lo dice lei"

  • Afferma che quella vicenda l'ha profondamente ferita

  • Nell'intervista a La Verità fa tantissime promesse sul lato economico

Era il 26 novembre scorso quando, nello studio di Porta a Porta, Laura Castelli (allora sottosegretario all’Economia, oggi è viceministro) rispondeva a Pier Carlo Padoan sul rapporto tra spread e mutui con l’ormai celebre frase «questo lo dice lei». Oggi, in un’intervista a La Verità, quotidiano di Maurizio Belpietro, la viceministra del Movimento 5 Stelle torna su quell’episodio: «Quella vicenda mi ha ferito. Quell’attacco venne fuori due giorni dopo la trasmissione: qualcuno aveva la necessità di descriverci come incapaci e incompetenti. La cosa fu usata mediaticamente per screditare un’analisi tecnica che, peraltro, non veniva da me. Per fortuna le persone intelligenti sanno giudicare la realtà delle cose».

LEGGI ANCHE > Laura Castelli: «L’Ocse non ha approfondito abbastanza la nostra manovra»

Laura Castelli è stata ferita dal «questo lo dice lei»

Insomma, la battuta circolata all’indomani della trasmissione di Bruno Vespa non è piaciuta all’esponente dell’esecutivo giallo-verde, che non accetta di essere accusata di scarsa competenza in materia, o anche solo di inesperienza vista la giovane età. Laura Castelli, inoltr, dice che quell’attacco era arrivato due giorni dopo, ma in realtà sul web la sua risposta a Pier Carlo Padoan era diventata virale sin da subito.

Le promesse di Laura Castelli a La Verità

In ogni caso, nel corso dell’intervista a La Verità, la Castelli ha avuto modo di affrontare anche altre tematiche tecniche, facendo delle promesse che – visto l’andamento dei fatti economici del nostro Paese – potrebbero essere difficili da mantenere. È il caso, ad esempio, del 90% dei rimborsi immediati ai cosiddetti truffati dalle banche o della garanzia che, il prossimo anno, non scatteranno le clausole di salvaguardia sull’Iva e che quindi questa imposta non aumenterà.

Inoltre, descrive il governo in termini idilliaci, parlando anche del suo rapporto di correttezza con Giovanni Tria, nonostante la tormenta che è stata causata dalla sua consigliera Claudia Bugno, che tanto ha fatto arrabbiare i pentastellati. Infine, un passaggio su Beppe Grillo che aveva affermato in un suo spettacolo che, forse, i rappresentanti del M5S sono davvero impreparati e non all’altezza: «In nessuna fase della vita si è davvero pronti – ha detto la Castelli -. L’unica cosa da fare è avere l’umiltà per affrontare una cosa veramente nuova».