Salvini risponde al M5S sui selfie: «Potevo stare con i miei figli e invece sono al Vinitaly»

di Redazione | 07/04/2019

Salvini

«Questa cosa dei selfie…vabbè. Dico solo che oggi potevo stare con i miei figli e invece sono in mezzo alla gente qui al Vinitaly». Parola di Matteo Salvini che risponde alle critiche avanzate dal Movimento 5 Stelle sul suo scarso impegno nei ministeri e sul suo eccessivo presenzialismo in pubblico: «Io penso che laddove ci fossero 10, 100 o 1000 persone che mi fermano, mi danno un suggerimento e mi stringono la mano sono ben contento. Io sto al ministero tutto il tempo necessario e poi incontro gli italiani».

LEGGI ANCHE > Salvini annuncia una nuova indagine contro di lui ad Agrigento

Salvini risponde alla polemica dei selfie avviata dal M5S

La polemica, però, finisce qui. Almeno quella strettamente politica. Matteo Salvini, infatti, ha intenzione – parole sue – di tenere la bocca cucita su polemiche o presunte tali con l’alleato di governo almeno fino al 26 maggio, data delle elezioni europee.

Matteo Salvini si presenta come il rappresentante del governo dei sì, del governo del fare, senza alcun tipo di opposizione. E rilancia anche sulle misure economiche da inserire nel Def. Tra queste, il leader della Lega prevede anche la riduzione fiscale, come da contratto di governo: «La riduzione fiscale – dice Salvini – deve essere inserita nel Def. Anche la fat tax lo è. Inoltre, dopo quota 100, l’obiettivo è arrivare a quota 41».

Il messaggio suona come un segnale di avvertimento per il ministro Giovanni Tria: quest’ultimo, infatti, sembra orientato a un Def molto prudente, specialmente in virtù delle previsioni di (de)crescita del Paese nel 2019.

FOTO: ANSA/MAURILIO BOLDRINI