Zeman va all’evento di Casaleggio, ma dice: «In campo schiererei Salvini»

di Gianmichele Laino | 07/04/2019

Zeman
  • Zdenek Zeman ha partecipato al Sum 03 di Ivrea

  • Il tecnico boemo ha lanciato un messaggio al "suo" M5S

  • Ha detto di preferire, in campo, Matteo Salvini per la sua forza fisica

L’intervento di Zdenek Zeman sul palco del Sum 03 di Ivrea, in memoria di Gianroberto Casaleggio, è stato molto apprezzato. Del resto, la vicinanza del tecnico boemo al Movimento 5 Stelle è cosa nota: per lui, in passato, si è parlato anche di un ruolo da ministro in un eventuale governo a guida pentastellata. Circostanza che lo stesso Zeman aveva poi categoricamente smentito, pur affermando di voler votare per il Movimento 5 Stelle alle elezioni politiche del 4 marzo scorso.

LEGGI ANCHE > Zeman voterà per il Movimento 5 Stelle, ma chiude a un possibile ruolo da ministro

Zeman e la metafora su Salvini al Sum 03 di Ivrea

A più di un anno di distanza da quella tornata elettorale, Zeman non si è pentito della sua scelta elettorale ma, da attento osservatore quale è sempre stato, si sofferma in maniera critica sull’agone politico attuale. E mette in evidenza lo «strapotere fisico» di Matteo Salvini nei confronti di Luigi Di Maio. Al termine dell’evento a cui ha partecipato, diversi giornalisti hanno chiesto a Zeman chi schiererebbe in campo tra Salvini e Di Maio. Il tecnico tutto votato all’attacco e poco alla difesa non ha avuto dubbi nel rispondere: «Sceglierei Salvini, perché è più forte fisicamente».

Zeman lancia un messaggio al «suo» M5S

Nei tempi in cui, dal ventennio berlusconiano in poi, il calcio ha sempre rifornito il linguaggio della politica di metafore ad hoc, Zeman ha voluto lanciare il suo personalissimo messaggio al movimento che in questi ultimi mesi ha dimostrato di apprezzare: «Il M5S deve essere più forte dei poteri forti. Questi ultimi devono esistere, ma non devono essere sbagliati. Non si può comandare in due in campo – ha continuato riferendosi al dualismo nell’esecutivo tra Salvini e Di Maio -: mi auguro per l’Italia che i due si mettano d’accordo. Anche se non basta a Salvini fermare le barche per avere la supremazia».

L’ex allenatore, inoltre, ha affermato di essere stato invitato al Sum 03 di Ivrea organizzato da Davide Casaleggio proprio da Alessandro Di Battista, ancora una volta assente a un evento vicino all’universo del M5S: «Sì, ho letto che aveva altro da fare» – ha commentato secco il tecnico boemo.

FOTO: ANSA/ TINO ROMANO