Luttazzi torna in Rai a ottobre, Freccero: «Devo poterlo esaminare prima che vada in onda»

di Redazione | 02/04/2019

Luttazzi
  • Daniele Luttazzi è pronto a tornare in Rai, 18 anni dopo l'editto bulgaro

  • Carlo Freccero è entusiasta, ma mostra una certa prudenza

C’è un certo entusiasmo in Carlo Freccero, dopo aver incontrato Daniele Luttazzi in viale Mazzini, qualche giorno fa. L’autore satirico, infatti, è tornato appositamente da Valencia per parlare della prossima idea che potrebbe sbarcare in Rai. Ci sarebbe anche una data per il suo ritorno: dopo l’estate, a ottobre 2019, in piena programmazione autunnale, quando la tv deve esprimere il meglio. Tuttavia, oltre all’entusiasmo, il direttore di Raidue mostra anche una certa prudenza.

LEGGI ANCHE > Carlo Freccero su Rai2: «Luttazzi sì, I Fatti Vostri no, Simona Ventura nì»

Luttazzi torna in Rai, Freccero pronto a chiudere l’accordo

In un virgolettato riportato da Repubblica, ad esempio, Carlo Freccero dice che ci sono ancora delle cose dal limare e che l’accordo è solo a livello embrionale per il momento: «Lo show è già scritto e va solo declinato. Adesso si tratta di vedere le condizioni editoriali e di controllo, perché devo poterlo esaminare prima che vada in onda, questo deve essere chiaro». Poi, ovviamente, ci sono le condizioni economiche, perché Raidue ha dei limiti di spesa che Carlo Freccero non può superare.

Le ultime esperienze di Luttazzi in tv

Al momento, si parla di otto puntate della durata di 50 minuti ciascuna, da trasmettere in seconda serata. Una vera e propria scommessa per il servizio pubblico, dopo l’allontanamento di Daniele Luttazzi dalla Rai in seguito al cosiddetto editto bulgaro di Silvio Berlusconi, pronunciato nell’ormai lontano 2001. Successivamente, Luttazzi aveva fatto un’esperienza a La7 (dove era stato voluto dall’attuale direttore generale della Rai Fabrizio Salini) e poi aveva recitato un monologo estremamente provocatorio nel corso dell’esperimento di Michele Santoro Rai per una notte.

Da quel momento in poi, per Luttazzi c’è stato solo silenzio e qualche intervista su giornali e riviste. Ora, è pronto a tornare. Per l’occasione, aveva scritto sei programmi e non uno solo. Tante idee vulcaniche che, però, al momento potranno essere circoscritte soltanto a otto puntate. «Il mio mandato scadrà tra poco – dice Freccero – e non posso prendere impegni per altri. Starà poi a Salini decidere di prolungare il format per altre otto o più puntate»