Luca Morisi se la prende con Otto e Mezzo: «Tutti contro Salvini»

di Redazione | 25/03/2019

Luca Morisi

Inutile negare che la trasmissione Otto e Mezzo sia uno dei talk show politici più seguiti dagli esponenti dei vari partiti e dagli uomini delle istituzioni. Va da sé che, quindi, tutti i comunicatori dei vari politici – compreso Luca Morisi, social media manager di Matteo Salvini – siano sintonizzati su La7 per capire che aria tira al programma di Lilli Gruber. Questa sera, le telecamere erano tutte per gli opinionisti: in studio, infatti, c’erano la politologa Nadia Urbinati e i giornalisti Beppe Severgnini e Massimo Giannini. In collegamento, invece, c’era Claudio Bisio, conduttore dell’ultima edizione del Festival di Sanremo.

LEGGI ANCHE > Laura Boldrini: «Salvini ha bisogno di nemici, per questo attacca me e mette tutti alla gogna mediatica»

Luca Morisi e il disappunto per la puntata di Otto e mezzo di questa sera

Tra i temi toccati dalla trasmissione, ovviamente, ci sono stati quelli delle elezioni in Basilicata, la direttiva sul copyright del Parlamento europeo, ma anche le politiche sull’immigrazione e il tema dello ius soli. In modo particolare, Claudio Bisio ha sottolineato più volte la sua presa di distanze dalle posizioni della Lega, dimostrandosi critico anche nei confronti del Movimento 5 Stelle. In modo particolare sull’immigrazione, il conduttore e attore è stato molto severo nelle sue analisi.

Luca Morisi, dopo aver pazientato qualche minuto dall’inizio della trasmissione, ha twittato il suo disappunto per una puntata che, a suo modo di vedere, era troppo sbilanciata contro il ministro dell’Interno Matteo Salvini:

Luca Morisi e la rete contro Otto e Mezzo

Ovviamente, il suo commento punta a ironizzare su questo presunto accanimento nei confronti di Salvini e la frase «è uno spasso» unita alla faccina sorridente la dice lunga sul sarcasmo utilizzato nel suo tweet. In pochi minuti, la rete social che supporta il ministro dell’Interno e leader della Lega si è scatenata a suon di commenti poco graditi nei confronti della trasmissione diretta dalla Gruber: alcuni hanno anche proposto il suo boicottaggio.