L’accusa del leghista Bosco: «La comunità islamica strumentalizza l’attentato a Christchurch»

di Redazione | 15/03/2019

  • Il manifesto del terrorista di Christchurch: chiara la matrice islamofoba

  • Il presidente dell'Ucoii Yassine Lafram: «Crescente e irresponsabile incitamento all'odio xenofobo e islamofobo»

  • L'accusa del leghista Umberto Bosco: «Non confondiamo la violenza con le legittime critiche»

Duro atto di accusa da parte del leghista Umberto Bosco contro l’Unione delle Comunità islamiche d’Italia, che questa mattina aveva condannato l’attentato a Christchurch invocando la fine della retorica xenofoba. Il consigliere comunale di Bologna: «Strumentalizzano quanto accaduto in Nuova Zelanda».

LEGGI ANCHE > Attentato in Nuova Zelanda, il nome di Luca Traini su uno dei caricatori usati dai terroristi

L’accusa del leghista Umberto Bosco: «Strumentalizzano l’attentato a Christchurch»

Umberto Bosco, consigliere comunale del Carroccio a Bologna, commenta su Facebook le parole espresse da Yassine Lafram sull’attentato in Nuova Zelanda. «Massima solidarietà ai feriti e ai parenti delle vittime della strage in Nuova Zelanda» premette il leghista, sottolineando che «la violenza di questo tipo non può mai essere giustificata». Bosco però subito dopo lancia una dura accusa: «Trovo però grave la disinvoltura con la quale Lafram, che è solito assolvere l’Islam dalla violenza perpetrata in suo nome – si legge nel post rilanciato dalla pagina Facebook Lega per Salvini Premier Bologna– strumentalizza l’episodio per accomunare chi critica l’Islam e chi usa violenza contro i musulmani». «Non è liquidando i detrattori come istigatori che si disinnescherà  la violenza, né quella perpetrata dai musulmani, né quella perpetrata a loro danno» ha aggiunto Bosco.

 Cosa aveva detto Yassine Lafram sull’attentato a Christchurch

Il presidente nazionale dell’Unione delle Comunità islamiche d’Italia (Ucoii) Yassine Lafram aveva espresso in una nota il «massimo sgomento per l’attacco terroristico» avvenuto a Christchurch. Un atto terroristico «deliberatamente dichiarato essere contro persone immigrate e di fede musulmana» che, continua la nota diffusa, restituisce «la misura della pericolosità che costituisce il crescente e irresponsabile incitamento all’odio xenofobo e islamofobo di cui siamo testimoni negli ultimi tempi». Per questo l’Ucoii aveva chiesto «a tutte le Istituzioni pubbliche in Italia, civili e religiose, una condanna netta e chiara non solo dell’attentato di Christchirch ma anche della retorica tristemente ricorrente che diffonde odio e pregiudizio contro i musulmani e migranti in generale». «È necessario contrastare l’islamofobia e la xenofobia e superarle con il dialogo, l’incontro, la conoscenza reciproca – continua la nota dell’Ucoii – per non cadere nella trappola di pregiudizi pericolosi».

(credits immagine di copertina: Facebook Lega per Salvini Premier Bologna)

++Islam, Umberto Bosco (#Lega): "solidarietà a vittime ma non confondiamo violenza con legittime critiche"++"Massima…

Gepostet von Lega per Salvini Premier Lsp Bologna am Freitag, 15. März 2019