Giorgia Meloni contro Virginia Raggi: «Scambia Garibaldi per fascista»

di Gaia Mellone | 14/03/2019

  • La scritta «Vota Garibaldi» cancellata dal muro di Garbatella per errore

  • Giorgia Meloni manifesta il suo sdegno su Twitter e accusa Virginia Raggi di aver «scambiato Garibaldi per un fascista»

  • La sindaca risponde seccata: «I fascisti li riconosco»

Dopo le dichiarazioni su Benito Mussolini di Antonio Tajani, che lui ha definito «strumentalizzate», il Fascismo diventa centrale in un’altra litigata: quella tra Giorgia Meloni e Virginia Raggi, impegnate su twitter in un botta e risposta sulla scritta «Vota Garibaldi».

LEGGI ANCHE > Antonio Tajani ha detto che Mussolini «ha fatto anche delle cose positive», ma non è ciò che intendeva

Giorgia Meloni accusa Virginia Raggi di aver «scambiato Garibaldi con un fascista»

A scatenare la diatriba è la cancellazione della scritta «vota Garibaldi Lista n.1» dal muro di via Basilio Brollo, nello storico quartiere della Garbatella a Roma. Una scritta che era un frammento di storia italiana: venne impressa con la vernice rossa durante la campagna elettorale del Fronte Popolare nel 1948. Si è però  trattato di «un errore di un addetto della ditta appaltatrice del servizio per il decoro urbano» ha spiegato il Campidoglio, promettendo che verrà restaurata. La cancellazione però ha sollevato molte polemiche, e all’ondata di sdegno si è aggiunta anche Giorgia Meloni. La deputata di Forza Italia ha condiviso sul suo profilo Twitter l’immagine con la scritta «L’ultima vergogna dell’amministrazione grillina». «Dopo gli ultimi deliri per vietare una via ad Almirante e cancellare quelle intitolate a “esponenti” del ventennio, forse la Raggi avrà scambiato Garibaldi per un fascista…» scrive Giorgia Meloni nella didascalia.

Virginia Raggi risponde a Giorgia Meloni: «I fascisti li riconosco»

Su Facebook la pagina ufficiale del Movimento 5 Stelle Roma aveva chiarito che Virginia Raggi non aveva alcuna responsabilità. La sindaca della Capitale però non è passata sopra all’accusa lanciatale da Giorgia Meloni, e sotto al tweet della deputata ha risposto «no Giorgia Meloni, i fascisti li riconosco». Una risposta secca e diretta. Giorgia però poi aggiunge «Quindi avete cancellato una scritta che stava lì da 70 anni per pura imbecillità?». E poi conclude con un post scriptum: « P.S. una volta tanto risponderai anche nel merito o ti nasconderai per sempre dietro lo spauracchio del fascismo?». Virginia Raggi però, decide di non rispondere.

(Credits immagine di copertina: Twitter @GiorgiaMeloni @virginiaraggi)