Orfini firma il patto di Calenda: «A nome di tutto il PD»

di Redazione | 11/02/2019

Orfini

«Domani sottoscriverò a nome del Pd il manifesto ‘Siamo europei’ promosso da Carlo Calenda. Ho condiviso questa scelta con Nicola Zingaretti, Maurizio Martina e Roberto Giachetti: il Pd dunque ne assume i contenuti». Parola del presidente del Partito Democratico Matteo Orfini, che ha deciso di coinvolgere tutti i candidati alle primarie nella firma del manifesto Siamo Europei, una sorta di programma unico anti-populista per le elezioni europee.

LEGGI ANCHE > I comunisti vogliono ripartire da Calenda, il figlio

Orfini vuole firmare il patto di Calenda a nome di tutto il PD

«Iniziamo da qui  – aggiunge – per lanciare la sfida ai populisti. Nei prossimi giorni incontrerò i segretari regionali per avviare il percorso e convocherò un tavolo con i nostri parlamentari europei e italiani per elaborare il contributo programmatico con il quale il Pd affronterà la sfida. Era una cosa a cui stavo lavorando da qualche giorno – spiega – e dunque non è legato all’esito delle elezioni abruzzesi».

In passato, Carlo Calenda non aveva visto di buon grado le aperture di parte dei dem alla sua iniziativa, o meglio l’aveva accolte con freddezza. Ora, invece, accetta di buon grado l’appoggio e si lancia verso questo nuovo progetto che – a questo punto – potrebbe trasformarsi in una vera e propria lista unitaria per le elezioni europee del maggio 2019.

FOTO: ANSA/ANGELO CARCONI