Le Iene e il ‘bed & breakfast’ per prostitute minorenni a Bari

di Redazione | 11/02/2019

iene
  • Un servizio de Le Iene racconta di un 'bed & breakfast' per prostitute minorenni in centro a Bari

  • La trasmissione di Italiauno ha filmato un incontro tra il gestore e una ragazzina che si è finta disposta ad avere rapporti con adulti

In centro a Bari c’è un bed & breakfast in cui il proprietario organizzerebbe incontri tra prostitute minorenni, anche di 15 e 16 anni, con clienti di età compresa tra i 50 e i 60 anni. Si tratterebbe di professionisti, tra cui avvocati e ingegneri, disposti a pagare tra i 100 e i 150 euro a prestazione. Una somma della quale il titolare del b&b tratterrebbe 25 euro per l’affitto della stanza. È quanto hanno denunciato dalla trasmissione di Italiauno Le Iene nel servizio di Veronica Ruggeri, inviata che poi ha anche incontrato il proprietario del bed and breakfast.

Il gestore del b&b ha negato tutto, nonostante Le Iene avessero filmato due incontri tra lui e due ragazze, complici della trasmissione, che fingendosi minorenni lo hanno contattato mostrandosi interessate alle prestazioni. Alle due ragazze l’uomo ha offerto la possibilità di metterle in contatto con uomini disposti a incontrarle a pagamento, e ha chiesto foto da mostrare ai potenziali clienti.

Le Iene e il ‘bed&breakfast’ a Bari per baby prostitute

«In quel bed and breakfast – è una testimonianza raccolta dal programma di Italiauno – c’è uno strano giro di ragazze e ragazzine. Ho visto anche delle bambine di 10 anni che entravano in stanze di signori anziani. E ti giuro, mi ha fatto uno schifo terribile. Stavano chiuse lì dentro da mezz’ora a due ore e poi uscivano, sempre separatamente. Immagino per non dare nell’occhio». E ancora: «Mentre ero lì ho anche fatto amicizia con il proprietario e facendo un po’ la vaga gli ho detto che avevo bisogno un po’ di soldi, se sapeva di qualche lavoretto, che ero disposto a fare un po’ di tutto. E lui mi ha detto che era disposto a presentarmi qualcuno che poteva pagarmi molto bene. Mi dice che tutte le ragazze che vedo girare nei pomeriggi fanno in realtà incontri a pagamento organizzati da lui. Uno di quegli incontri lo anche fatto e adesso un po’ mi vergogno».

Le Iene hanno riportato anche uno scambio mail che ci sarebbe stato con il proprietario del bed&beakfast prima degli incontri. «Praticamente – ha scritto a una ragazza dichiaratasi minorenne – gestisco un bed&breakfast in centro. Ho una cerchia di clienti professionisti maturi e fidati che usano i miei appartamenti per incontri con giovani donne e mi chiedono se ho qualche novità. Per questo ho messo l’annuncio, può interessarti?». Il contatto è avvenuto con la risposta ad un annuncio pubblicato su Internet: «Offerta di lavoro per giovani ragazze. Cerco giovane lei, bella riservata e interessata a incontri fissi».

Il servizio delle Iene mostra anche il gestore del b&b che indica alla ragazza tutti i termini del lavoro e mostra dove avvengono gli incontri. Poi parla della presentazione: «Le foto le hai? Perché io volevo contattare qualcuno oggi già». «Non ti vogliono vedere così, apprezzerebbero pure, ma poi vogliono vedere altro, è la verità», spiega. Poi chiede alla giovanissima chiede anche se è disposta a fare sesso senza preservativo. E sulla minore età? Cosa dicono i clienti? «Qualcuno ha paura, qualcuno invece è d’accordo», dice l’organizzatore. Che davanti alle telecamere nega tutto.

(Immagine di copertina da video de: Le Iene / Italiauno / Mediaset)

TAG: Bari, Le Iene