Seconda serata del festival di Sanremo, già l’apertura è una polemica

di Gaia Mellone | 06/02/2019

A dare il via alla seconda serata della 69esima edizione del festival di Sanremo è Claudio Baglioni, che si esibisce con «Noi no», brano di grande successo del cantante tratto dall’album «Oltre» del 1990. 

LEGGI ANCHE > La polemica sui Casamonica citati a Sanremo

Sanremo 2019, la seconda serata inizia con una polemica in apertura

Che la prima esibizione sia affidata alle mani, anzi all’ugola del direttore artistico, non stupisce. Peccato però che l’esibizione era prevista con modalità leggermente diverse. A cantarla avrebbero dovuto essere i  22 Giovani esclusi dalla kermesse a dicembre. Un modo per rispettare anche il testo del brano, inno alla lotta per raggiungere i propri sogni senza farsi sconfiggere da prepotenze. Sembra, riporta l’edizione online de Il Fatto Quotidiano, che i ragazzi siano stati convocati dalla Rai pochi giorni fa, e abbiano ricevuto «il benservito». Standing Ovation del pubblico entusiasta, probabilmente ignaro del retroscena. Forse lo scoprirà spulciando i social network durante il primo intervallo.

 

Cosa aspettarci dalla seconda serata di Sanremo 2019

Questa sera si esibiranno 12 dei 24 artisti in gara,. Risentiremo quindi i brani di Achille Lauro, Einar, Il volo, Arisa, Nek, Daniele Silvestri, gli Ex-Otago, Ghemon, Loredana Bertè, Paola Turci, i Negrita e infine Federica Carta e Shade.

Per quanto riguarda i super ospiti, grandissima attesa per l’esibizione di Marco Mengoni, ma ci saranno anche Riccardo Cocciante e Fiorella Mannoia. Per quanto riguarda il mondo dello spettacolo invece, faranno la loro comparsa sul palco dell’Ariston prima Michelle Hunziker poi Laura Chiatti e Michele Riondino per presentare il loro nuovo film «Un’avventura». Dopo di loro arriverà il duo comico Pio e Amedeo.

(credits immagine di copertina:  ANSA/RICCARDO ANTIMIANI)