Sorrentino e la favola dei 40 anni: para un rigore a Cristiano Ronaldo | VIDEO

di Redazione | 21/01/2019

Sorrentino

Fa più notizia Cristiano Ronaldo che sbaglia un rigore o un giovane 40enne – una vita tra le squadre di provincia – che sfoggia un guizzo felino per negargli la gioia del gol? Probabilmente entrambe le cose. E se tutti, domani, sottolineeranno la mancata rete dell’attaccante portoghese, noi vogliamo concentrarci sulla soddisfazione di Stefano Sorrentino, numero uno del Chievo Verona che – sul finire della sua carriera – si regala una soddisfazione che in pochi hanno provato in vita loro.

LEGGI ANCHE > Si chiama Barrow, un fulmine

Sorrentino para il rigore a Cristiano Ronaldo

Sorrentino ha parato il rigore a Cristiano Ronaldo, al cinque volte pallone d’oro, all’attaccante più forte del mondo. Cinquantunesimo minuto della prima partita del girone di ritorno. Calcio di rigore per la Juventus, che conduce per due reti a zero. Sul dischetto si presenta il portoghese che prende la solita rincorsa dal limite dell’area.

Il regalo di Sorrentino per i suoi prossimi 40 anni

Il tiro è angolato, alla sinistra del portiere. Imparabile? Forse, per la media dei portieri italiani e non solo sì. Ma Sorrentino decide di investire tutto su quel palo, si lancia in anticipo, strappa la palla dall’angolino basso e la respinge in calcio d’angolo. A marzo compirà 40 anni. È uno dei pochi numeri uno ad aver neutralizzato la massima punizione a un vero e proprio extraterrestre di questo sport.

Già nella gara di andata, Sorrentino si era reso protagonista di parate eccezionali, capitolando soltanto alla fine. La Juventus avrà anche vinto la partita. Ma questa sera, dallo Stadium, esce un altro vincitore. Senza maglia bianconera.