Il Miur sbaglia tavola e scrive Mendel al posto di Mendeleev

di Redazione | 21/01/2019

Tavola Mendeleev
  • Il ministero dell'Istruzione commette un nuovo errore sul suo sito

  • Chiama "Tavola di Mendel" la "Tavola di Mendeleev"

  • Poi arriva la correzione

Questione di chimica, o forse no. Il Ministero dell’Istruzione, Università e Ricerca non è nuovo a qualche scivolone. Restò celebre, ad esempio, il ‘traccie‘ al posto di ‘tracce’ in un comunicato che parlava dell’esame di maturità 2017. E se la grammatica non è proprio la materia preferita per chi si occupa di inserire comunicazioni ufficiali sul portale, dobbiamo dedurre che lo stesso vale per l’ambito scientifico. Così la tavola periodica di Mendeleev è diventata in un batter d’occhio la tavola di Mendel.

LEGGI ANCHE > Maturità 2017, errore sul sito del Ministero: «Traccie» invece di «Tracce»

Tavola Mendeleev, l’errore del Miur nella circolare firmata da Bussetti

La differenza è nota a tutti: il primo è l’autore di quella classificazione degli elementi che è l’incubo di qualsiasi studente dal liceo in poi; il secondo è celebre per le sue teorie sulla genetica, anticipatore della teoria dell’ereditarietà dei caratteri. Entrambi hanno in comune soltanto la prima parte del loro cognome, con Mendel che era ceco e Mendeleev che, invece, era russo.

Invece, nel lanciare la XXVIII Settimana della Cultura Scientifica e Tecnologica, il Miur confonde le acque e attribuisce la tavola periodica di Mendeleev a Mendel. Nella circolare firmata dal ministro Marco Bussetti e inviata a tutte le università e a tutti gli istituti di ogni ordine e grado, si invita a trattare alcune tematiche per affrontare al meglio questa settimana della Cultura Scientifica e Tecnologica. Nell’elenco, compare anche l’espressione della discordia: «La tavola di Mendel, questa sconosciuta». Già.

L’errore sulla tavola Mendeleev sta facendo il giro dei social network

Ovviamente, l’errore non è passato inosservato sui social network e lo screenshot con l’errore sta facendo il giro del web in queste ore:

Ovviamente, qualcuno al ministero deve essersi accorto della gaffe. In questo momento, infatti, sul sito del Miur compare il testo corretto. E la tavola periodica è stata attribuita correttamente al suo legittimo ideatore.

TAG: sito Miur