Maltrattavano i bambini autistici, quattro arresti nel Barese | VIDEO

di Gaia Mellone | 12/01/2019

  • I carabinieri hanno arrestato 4 donne per maltrattamenti su bambini: le vittime venivano picchiate, sbattute contro il muro, imbavagliate e insultate

  • Le donne lavoravano in un istituto di riabilitazione per bambini affetti da autismo

  • Il direttore dell'Istituto all'ANSA: «Non sapevamo nulla»

Ancora un altro caso di maltrattamenti sui bambini. Stavolta succede a Bari, dove quattro persone sono state arrestate per maltrattamenti di bambini affetti da autismo nel centro di riabilitazione “Istituto Sant’Agostino” di Noicattaro (Ba). Gli episodi registrati dai carabinieri sarebbero più di un centinaio

LEGGI ANCHE > La legge sulle telecamere negli asili non prevede l’obbligo della video-sorveglianza

Maltrattamenti a bambini autistici a Bari: oltre 100 episodi registrati dagli inquirenti in un mese l

I piccoli venivano legati alle sedie con le braccia bloccate dietro la schiena. E se si mettevano a piangere, venivano imbavagliati con fazzoletti fino quasi a non riuscire più a respirare. I maltrattamenti registrati in un solo mese di intercettazioni audio-video hanno portato a galla un centinaio di episodi. Gli inquirenti hanno immortalato le terribili torture a cui venivano sottoposti i bambini: venivano spinti contro il muro o tra il muro e il banco. Pe riunirli, gli insegnanti tenevano la testa delle povere vittime pressata sul pavimento, e dalle intercettazioni audio nei bagni si intuisce che volavano anche schiaffi sulla pelle nuda. Registrati anche i pianti dei bambini, messi a tacere con dei bavagli e delle corde per tenerli bloccati sulle sedie. I bambini venivano anche insultati e riempiti di parolacce dalle donne che avrebbero dovuto prendersi cura di loro. Secondo quanto emerso, la loro unica forma di protezione era coprirsi gli occhi con le mani.

Maltrattavano i bambini autistici, arrestate 4 donne

Oggi sono state arrestate dalla Procura di Bari 4 donne, finite agli arresti domiciliari, mentre altre educatrici sono indagate in stato di libertà. L’inchiesta è al carico di 6 persone in totale. Il pm Ruggero ha fatto sapere che il prossimo passo dell’indagine sarà quello di chiarire la posizione dei dirigenti della struttura di riabilitazione per bambini affetti da autismo dove venivano consumate le violenze: bisognerà appurare se ne fossero a conoscenza o meno. Il direttore sanitario dell’Istituto Sant’Agostino di Noicattaro Vito Santamaria ha dichiarato all’ANSA di aver appreso la notizia «vedendo i titoli dei giornali su internet. In questo momento non posso dire niente perché per me questa é una novità assoluta». «Nell’istituto – ha aggiunto – non si erano mai verificate esperienze di questo tipo. Stiamo valutando la situazione e speriamo di acquisire maggiori elementi così, poi, se ci sarà da nominare un avvocato e da prendere tutte le iniziative del caso lo faremo».

(immagine di copertina: ANSA/ CARABINIERI – UFFICIO STAMPA , video: YouTube )