Il principe Harry vorrebbe dire addio al titolo nobiliare per vivere una vita normale

di Gaia Mellone | 08/01/2019

  • L'insofferenza del principe ai suoi compiti da Reale è stata confermata dalla biografa dei Windsor Penny Junor

  • In un'intervista del documentario «Meghan Markle: American Princess», la biografa ha raccontato i retroscena del conflitto del duca di Sussex

  • La coppia reale ha annunciato che si trasferirà in un cottage fuori Londra per crescere il Royal baby lontano dai riflettori

Il principe Harry vuole vivere una vita normale, e per questo avrebbe più volte valutato di rinunciare al titolo nobiliare. Secondo le dichiarazioni di Penny Junor, biografa dei Windsor, «Harry è sempre stato riluttante all’ambiente reale» e preferirebbe condurre una vita comune e lontana da occhi indiscreti insieme alla moglie Meghan Markle e al bambino in arrivo.

LEGGI ANCHE > La lettera virale alla ex fidanzata del principe Harry invitata al Royal Wedding

Harry, il principe riluttante di casa Windsor

I dubbi del duca di Sussex sono stati confermati dalla biografa della famiglia reale Penny Junor. Durante un’intervista inclusa nel documentario «Meghan Markle: American Princess», come riporta l’Express, Junor ha confermato che Harry è sempre stato insofferente all’etichetta reale, aggiungendo che non trova improbabile che «ad un certo punto Harry possa voltare le spalle alla sua vita da Reale e alle sue responsabilità, per andare a vivere in qualche luogo più silenzioso e riservato». Più che un’ipotesi, pare si sia trattato di un rischio concreto. A riportare il principe sulla retta via sarebbe stata la Regina Elisabetta in persona. I fan dei Windsor sanno che tra la nonna e l’ultimogenito di Carlo c’è sempre stato un rapporto molto più informale rispetto a quello con il fratello ed erede al trono William. I due erano anche apparsi insieme in un divertente spot per gli Invictus Game, in cui la Regina ha mostrato un lato più ironico e meno convenzionale. Proprio per non dare un dispiacere alla nonna, Harry sarebbe tornato sui suoi passi, almeno per il momento.

Il Principe Harry e la consorte Meghan sempre più lontani dalla tradizione reale

Il secondogenito di Lady D e Carlo non è mai stato particolarmente avvezzo a rispettare l’aplomb reale dei Windsor. Negli anni è stato oggetti di diversi scandali: dall’uso di droghe leggere fino alla frequentazione di night club poco nobiliari, passando per outfit nazisti e esibizioni di striptease a Las Vegas.  Con gli anni, si può dire che abbia messo la testa a posto, ma non ha mai nascosto una certa insofferenza alle incombenze legate al suo ruolo. Anche la scelta di sua moglie è stata poco convenzionale: l’arrivo di Meghan Markle a Buckingham Palace ha sicuramente dato un forte scossone, mettendo alla prova la tradizione di Buckingham Palace. La giovane coppia si è spesso mostrata troppo affettuosa in pubblico, e l’attrice americana ha violato l’etichetta in più occasioni. Pare infatti che l’ex star di Suits non sia così propensa a rispettare tutti i dogmi della famiglia reale, e che sia entrata in aperto conflitto con Catherine Middleton diverse volte. Una coppia di reali un po’ ribelli molto amata dai sudditi, forse anche per il loro essere più informali. Ora, con un bambino o bambina in arrivo – il sesso del royal baby infatti viene tenuto segreto al pubblico fino alla nascita – Harry sentirebbe più che mai il bisogno di una vita privata. La coppia reale si è già parzialmente allontanata, annunciando che a breve avrebbero abbandonato il Nottingham Cottage di Kensington Palace per trasferirsi nel Frogmore Cottage, dove si è tenuto il loro ricevimento di nozze. Una dimora con 10 camere da letto 30 miglia a ovest da Londra: una distanza non eccessiva dal resto della famiglia reale, considerando che i loro uffici rimarranno ancora a Kensington Palace, ma che appare più che mai simbolica.

(credits immagine di copertina: © Starmax/Newscom via ZUMA Press)