Il reddito di cittadinanza sarà in media di 498 euro a persona

di Redazione | 03/01/2019

reddito di cittadinanza
  • Emergono i dettagli del reddito di cittadinanza a pochi giorni dalla presentazione del decreto

  • La media del beneficio sarà di 498 euro. I beneficiari saranno circa 1,4 milioni di nuclei familiari

  • Le domande potranno essere presentate a marzo. Il mese dopo saranno inviate le prime lettere

Emergono ancora dettagli sul reddito di cittadinanza, a pochi giorni dalla presentazione del decreto, in cui verrà definita anche quota 100, le modifiche alla riforma Fornero sulle pensioni. Le domande per il nuovo beneficio dovrebbero essere presentate dal primo marzo. Il mese successivo poi, dal primo aprile, dopo verifiche dell’Inps sui requisiti, dovrebbe arrivare a casa una lettera con due inviti: un primo invito ad andare alle Poste per ritirare la tessera già carica, che potrà essere usata per qualunque acquisto tranne che per il gioco d’azzardo; il secondo ad andare ad un centro per l’impiego per sottoscrivere il «patto per il lavoro».

Reddito di cittadinanza, stimati 5 milioni di beneficiari

Lo racconta oggi il quotidiano La Stampa (articolo di Nicola Lillo) che pubblica un colloquio con il professore Pasquale Tridico, consigliere economico del vicepremier Luigi Di Maio e considerato il padre del reddito di cittadinanza. Il decreto dovrebbe arrivare la prossima settimana. I beneficiari saranno 5 milioni, precisamente 1,4 milioni di nuclei familiari. Tra i beneficiari ci saranno anche gli stranieri residenti in Italia da almeno 5 anni. Per coprire tutta la platea basteranno i 7,1 miliardi stanziati con la manovra economica appena approvata.

La media dell’aiuto: 498 euro

Per quanto riguarda i paletti del reddito di cittadinanza – elenca ancora la Stampa – i beneficiari dovranno avere un Isee inferiore a 9.360 euro, un patrimonio mobiliare che non superi i 30mila euro, un reddito annuo inferiore a 6mila euro per i single o a 12.600 nel capo di una coppia con quattro figli minori. Non avrà diritto al reddito chi ha acquistato un’auto di grossa cilindrata negli ultimi sei mesi o un Suv negli ultimi due anni. Per quanto riguarda l’importo la media dell’aiuto sarà di 498 euro a persona. I 780 euro saranno divisi in due parti: 500 euro di base più 280 per la casa, destinati a chi è in affitto.

Confermati, infine, i benefici alle aziende che assumono a tempo indeterminato chi riceve il reddito di cittadinanza e ha avviato un percorso di inserimento nel mondo del lavoro. Sono previsti sgravi fino a 5 o 6 mensilità.