Schumacher, la famiglia: «Per lui facciamo l’umanamente possibile»

di Gianmichele Laino | 02/01/2019

Michael Schumacher
  • Michael Schumacher compirà 50 anni il 3 gennaio

  • La famiglia del pilota ha rilasciato un comunicato stampa in cui si accenna alle sue condizioni di salute

  • E lancia l'app per celebrare i suoi successi

Michael Schumacher domani, 3 gennaio, compirà 50 anni. Negli ultimi giorni, tabloid britannici e tedeschi hanno annunciato delle novità sul percorso della sua riabilitazione. Oggi, in vista dell’appuntamento importante per la vita dell’ex pilota della Ferrari, la famiglia ha rotto il silenzio con un comunicato stampa diffuso sui canali social del campione del mondo di Formula Uno.

LEGGI ANCHE > «Schumacher si alza e non sta più solo a letto»

Schumacher 50, un’app per festeggiarlo

Da cinque anni, Schumacher è scomparso dalla vita pubblica, in seguito all’incidente sulle piste da sci di Meribel. Oggi, la famiglia ha annunciato un progetto che verrà lanciato proprio nella giornata di domani e che consisterà in un’app che raccoglie tutti i successi del pilota di Formula Uno. Attraverso la Keep Fighting Foundation, che continua a mantenere viva la memoria sportiva di Schumacher, verranno mostrati su questo nuovo supporto multimediale le immagini del pilota tedesco e dei suoi trionfi.

Schumacher 50: «Per lui facciamo l’umanamente possibile»

Ma l’occasione del comunicato stampa è stato anche un momento per fare il punto sullo stato di salute di Schumacher e sul perché dei silenzi in proposito: «Potete stare certi – si legge nel comunicato – che è nelle migliori mani e che stiamo facendo tutto quanto umanamente possibile per aiutarlo. Vi preghiamo di capire che stiamo seguendo i desideri di Michael, se teniamo un argomento così sensibile come la salute, come è sempre stato, nella privacy. Allo stesso tempo, vi ringraziamo per la vostra amicizia e vi auguriamo un anno sano e felice 2019».

L’ottimismo sullo stato di salute di Schumacher

Nei giorni scorsi è trapelata la notizia che, in seguito all’incidente sulle Alpi, Schumacher starebbe migliorando. Chi lo ha visitato nella sua casa di Ginevra ha confermato, in qualche modo, che l’ex pilota non sta più soltanto a letto e che, a modo suo, interagisce con i presenti. Tuttavia, la Bild ha anche gettato un velo d’ombra su questa nuova ondata di ottimismo, dicendo che c’è un motivo preciso per cui Schumacher non compare in pubblico, non rivelandolo.

L’ex segretario personale di Papa Benedetto XVI, mons. George Gainswein, ha affermato che nell’aspetto Schumacher è simile al passato, «solo un po’ più gonfio». Ma, al momento, le speranze di rivederlo in pubblico sembrano molto basse. I progetti che la famiglia porta avanti, tuttavia, sembrano tracciare comunque una strada verso l’ottimismo. Sempre che quello che resta da fare per far migliorare la situazione di Schumacher sia «umanamente possibile».

(Credit Image: © Bildbyran via ZUMA Press)