Tifosi del Torino aggrediti in autogrill, Salvini: «In galera questi deficienti, il vero tifoso non tira sassi»

di Gaia Mellone | 29/12/2018

  • Il pullman dei supporter del Torino era diretto a Napoli, mentre quello dei tifosi del Bologna a Napoli

  • I due pullman si sono incrociati nell'autogrill di Chianti sulla A1

  • Matteo Salvini condanna le violenze: «Un vero tifoso non lancia i sassi»

Scontro tra tifoserie nell’autogrill Chianti Sud sull’A1, a sud di Firenze, dove si sono incrociati i pullman dei supporter diretti a Roma per Lazio-Torino e gli ultrà del Bologna diretti a Napoli. I due gruppi di tifosi hanno scatenato una rissa con calci e pugni, per arrivare poi al lancio di sassi contro il pullman dei supporter del Torino.

LEGGI ANCHE > Salvini mette sullo stesso piano i cori razzisti contro Koulibaly e i ‘buu’ a Bonucci

Rissa e sassaiola in autogrill tra tifosi

Fortunatamente non c’ stato nessun ferito: solo tanta paura e qualche vetro rotto. La rissa cominciata con calci e pugni è velocemente degenerata, con aggressioni e violenze con l’utilizzo di cinghie e bottiglie, fino a diventare una vera sassaiola. Quanto accaduto nell’autogrill vicino Firenze è l’ennesimo caso di scontri tra tifosi che stanno imbarazzando il mondo del calcio nelle ultime settimane, sopratutto a pochi giorni dalle violenze tra ultrà per Inter-Napoli . Il lancio dei sassi contro il pullman dei supporter del Torino ha intercettato un terzo pullman, di tifosi che non erano coinvolti nella violenza. Si tratta della vettura su cui viaggiavano i tifosi appartenenti al Cast, gruppo granata della curva Maratona. Il Cast è un  gruppo organizzato con all’interno tante famiglie e mai segnalato per intemperie o episodi violenti, e infatti non stavano prendendo parte agli scontri.

Il pullman degli ultrà felsinei che era diretto a Napoli per assistere alla partita delle 18 è stato fermato dalla Polstrada nell’Aretino, mentre sull’incidente sta indagano la Digos di Firenze. I tifosi coinvolti rischiano una denuncia per rissa e possesso di oggetti atti a offendere.

Scontri tra tifosi in Autogrill, Matteo Salvini: «Teniamo in galera questi deficienti»

Sui social è intervenuto il ministro Matteo Salvini, che ha condannato le violenze avvenute nell’autogrill. «Cominciamo col tenere in galera questi deficienti, che non dovranno mai più mettere piede in uno stadio finche’ campano» scrive il ministro, aggiungendo una riflessione: «Un vero tifoso non lancia sassi ne’ usa coltelli, tolleranza zero!».

(Credits immagine di copertina ANSA/WEB/WWW.TORONEWS)