Royal Mail ha realizzato il sogno di un bimbo: spedire una lettera al padre in paradiso

di Gaia Mellone | 30/11/2018

  • Jase e sua sorella Nieve hanno perso il padre 4 anni fa

  • In occasione del compleanno del papà, Jase ha voluto spedirgli una lettera direttamente dal paradiso

  • La bellissima risposta della Royal Mail ha «ridato fiducia nell'umanità»

Il modo in cui i più piccoli elaborano il lutto a volte è davvero sorprendente. E spesso è difficile per gli adulti aiutarli a capire cosa significhi quando un loro caro muore. Probabilmente la mamma di Jase gli avrà detto che il papà è volato in paradiso, e che da lì continuava a volergli bene. Jase quindi ha pensato che si trattasse di un luogo fisico e raggiungibile, e quindi fosse possibile spedirgli una lettera. Così ha chiesto, e fortunatamente ha incontrato qualcuno alla Royal Mail che è riuscito ad esaudire il desiderio del bambino.

LEGGI ANCHE > Ludovica Nasti, la co-protagonista de L’amica geniale, ha sconfitto la Leucemia

La strana richiesta al postino: «puoi portare questa lettera in paradiso?»

Jase Hyndman vive a West Lothian in Scozia, insieme alla sua sorellina Nieve di 10 anni. I due hanno perso il padre 4 anni fa, ma ogni anno cercano di festeggiarlo per il compleanno. Quest’anno il piccolo Jesse aveva un desiderio: spedire in paradiso una cartolina di auguri. Sulla busta ha scritto un messaggio per assicurarsi che la letterina arrivasse a destinazione: «Caro Signor Postino, puoi per favore portare questa lettera in paradiso per il compleanno di mio papà? grazie mille». È scritto a penna, con le lettere un po’ disallineate e poco precise. Il postino deve aver subito intuito dalla grafia che il mittente era un bambino, e invece di far finta di nulla e trattare la missiva come se fosse una letterina di natale, ha compiuto un gesto che dovrebbe far vincere alla Royal Mail il premio come servizio postale dell’anno.

Royal Mail risponde al piccolo Jase: «È stato difficile, ma ce l’abbiamo fatta»

Pochi giorni doo aver spedito la sua letterina, Jase ha ricevuto la risposta direttamente dalla Royal Mail, il servizio postale britannico, che gli confermava l’avvenuta consegna della lettera nonostante alcune difficoltà. «Caro Jase – si legge nella risposta di Sean Milligan, dipendente di Royal Mail – Mentre eravamo al lavoro per consegnare la tua lettera, ci siamo resi conto di alcuni problemi. Quindi, volevo cogliere l’opportunità per contattarti e farti sapere che siamo riusciti a consegnare la tua lettera per il tuo papà in paradiso». Milliogan continua raccontando al piccolo Jase che «è stata una sfida difficile riuscire ad evitare le stelle e gli altri oggetti galattici sulla strada per il paradiso. Ad ogni modo, per favore stai certo che questa particolare e speciale consegna è arrivata a destinazione». Prima di salutarlo, la Royal Mail ci tiene a far sapere al bambino che «è nostra priorità consegnare la posta in sicurezza e so quanto fosse importante questa per te. Continuerò a fare tutto ciò che posso per assicurarti consegne efficaci in paradiso».

La madre di Jase: «Royal Mail, mi avete ridato la fiducia nell’umanità»

Il gesto del postino e del servizio postale ha commosso la madre di Jase, Teri Copland, che ha condiviso la foto della risposta sul suo profilo Facebook. La storia a lieto fine è diventata virale sul social: più di 200mila like, 50mila commenti e oltre 250mila ricondivisioni. Nel post, dove si vedono anche le due lettere, la madre si rivolge direttamente alla Royal Mail scrivendo che «avreste potuto ignorare questa lettera, ma il fatto che abbiate fatto uno sforzo di questo genere per un piccolo bambino che non avete mai incontrato è una cosa davvero adorabile». Nel desiderio di far arrivare tutta la sua riconoscenza al postino e allo staff del servizio postale, Teri augura un. buon natale e conclude: «Royal Mail, hai appena ristabilito la mia fede nell’umanità». 

(Credits immagine: la letterina di Jase postata da Teri Copland