Celine Dion accusata di promuovere culto di satana

di Gaia Mellone | 30/11/2018

  • La cantante ha lanciato la linea di abbigliamento gender-fluid «Celinununu»

  • La collezione si propone di superare la distinzione tra abiti maschili e femminili

  • L'esorcista americano l'ha accusata di nascondere messaggi satanici nelle grafiche

Celine Dion ha annunciato la sua collaborazione con il brand “nununu” per la creazione di una linea di abbigliamento per bambini che supera le etichette di abiti maschili e femminili. Sotto la bandiera del gender-fluid, la collezione CELINUNUNU vuole introdurre i più piccoli al minimalismo, ma secondo il National Catholic Register, introdurrebbe gli innocenti bambini al mondo oscuro del culto di Satana.

LEGGI ANCHE > The Satanic Temple ha fatto causa a Netflix: colpa di Sabrina

Celine Dion passa al lato oscuro: l’irruzione nella nursery

Lo spot che annunciava la collezione è alquanto originale. La cantante Canadese fa irruzione nel settore neonatale di un ospedale dove, soffiando su una polvere nera, cancella i simboli di maschio e femmina. Le tutine rosa e azzurre dei piccoli diventano bianche con delle croci nere, mentre Celine Dion dice che «ognuno di loro sceglierà il proprio percorso». Secondo quanto scritto nel sito, «CELINUNUNU libera i bambini dai ruoli tradizionali del ragazzo / ragazza e consente ai giovani di crescere su valori di uguaglianza,  con la libertà di rafforzare il potere della propria personalità basandosi sul rispetto reciproco». In poche parole, si allinea con il movimento gender fluid. Secondo il National Catholic Register invece, la cantante starebbe promuovendo messaggi satanici.

Gli abiti di Celine Dion frutto del «lavoro di Satana»

«A parte il fatto che gli abiti sono orribilmente brutti – si legge nel comunicato del National Catholic Register – i temi occulti sui bambini sono inquietanti». Croci nere – che però non ricordano il crocifisso –  e teschi non sarebbero adatti a bambini di quell’età. E fino a qui, si potrebbe anche essere d’accordo, anche se di per sé un gusto un po’ dark non ha mai fatto male a nessuno. Le scelte grafiche però non vengono criticate per motivi estetici, ma religiosi. Inoltre, la collezione include anche dei triangoli stampati su felpe e magliette: ma sarebbe, secondo l’autore dell’articolo, un chiaro riferimento agli illuminati.  Un altro esempio di messaggio occulto sarebbero le toppe sulle ginocchia: su una c’è il numero 3, sull’altra il 6. «Si tratta di 3 volte 6?» si chiede l’autore dell’articolo, che si è anche consultato con l’esorcista americano John Esseff.  «Sono convinto che il modo in cui la questione del genere si stia diffondendo sia opera del demonio» afferma il prete della Pennsylvania. «È assolutamente falso – continua – i genere che Dio ha creato sono solo due. Il diavolo sta perseguitando i bambini». La promozione del genere “neutro” sarebbe un diabolico piano articolato da Satana in persona, e la linea di Celine Dion sarebbe solo uno dei tanti tasselli nascosti. 

(Credits immagine di copertina: frame dal video promozionale di CELINUNUNU)