«Sono nazista» e picchiò un ragazzo marocchino, arrestato 22enne a Piacenza

di Donato De Sena | 29/11/2018

nazista
  • A Piacenza arrestato 22enne con le accuse di lesioni aggravate dalla motivazione razziale, tentata estorsione e resistenza a pubblico ufficiale

  • Lo scorso ottobre il ragazzo avrebbe aggredito un giovane marocchino, pronunciando insulti razzisti e proclamandosi un nazifascista

  • Tentata anche un'estorsione

Un ragazzo di 22 anni di Piacenza è stato arrestato dalla polizia nella città emiliana con le accuse di lesioni aggravate dalla motivazione razziale, tentata estorsione e resistenza e oltraggio a pubblico ufficiale. La squadra mobile ha riferito che che a ottobre il giovane avrebbe aggredito un ragazzo marocchino fuori da un locale pubblico, pronunciando insulti razzisti e proclamandosi un nazifascista convinto e fiero del proprio comportamento.

«Sono nazista» e aggredì uno straniero, a Piacenza arrestato ragazzo di 22 anni

Il 22enne avrebbe tentato anche un’estorsione, insieme ad un 40enne, anche lui arrestato. La vittima del secondo episodio, è un altro giovane al quale avevano prestato del denaro. Entrambi sono stati arrestati su ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal Gip e richiesta dal pm Matteo Centini.

(Foto di copertina generica da archivio Ansa: auto di polizia, carabinieri e guardia di finanza)

TAG: Piacenza