Ludovica Nasti, la co-protagonista de L’amica geniale, ha sconfitto la Leucemia

di Enzo Boldi | 28/11/2018

Ludovica Nasti, l'amica geniale
  • Ludovica Nasti ha sconfitto la leucemia diagnosticata quando aveva 5 anni

  • La 12enne è la protagonista della serie tv Rai L'amica geniale

  • Prima di fare l'attrice sognava di fare la calciatrice o la ballerina

Il successo dopo la malattia e la paura. Ludovica Nasti, la giovanissima protagonista della fiction Rai «L’amica geniale» (le cui prime due puntate sono andate in onda ieri sera) insieme a Elisa Del Genio, si è raccontata a «Vieni da me», la trasmissione di Rai1 condotta da Caterina Balivo, e ha spiegato di aver dovuto affrontare tutte le sofferenze per la leucemia che l’ha colpita qualche anno fa. Ora è guarita, ma la paura è stata fortissima.

LEGGI ANCHE > L’amica Geniale: la storia di Elena Ferrante da stasera su Rai Uno

Per fortuna la giovanissima Ludovica Nasti ha saputo reagire e con l’aiuto dei medici e della terapia è riuscita a sconfiggere la malattia. Quella leucemia il cui nome fa paura solo a pronunciarlo, come ha spiegato da Caterina Balivo la madre della 12enne che ha vissuto insieme a sua figlia quei lunghi mesi di attesa per capire se la cura stesse funzionando: «Non ho mai menzionato la parola leucemia, l’ho sempre chiamata percorso».

La leucemia sconfitta

Quando si è piccoli, poi, ci si accorge di cose che pesano molti macigni a quella giovane età. Dietro la malattia, una leucemia linfoblastica diagnosticata quando Ludovica Nasti aveva soli 5 anni, si sono nascoste anche tutte le paure di una bambina nei confronti dell’apparenza difronte agli altri. «Mi sono arrabbiata quando ho dovuto tagliare i capelli perché sono stata calva per tanto tempo e finalmente avevo i capelli lunghi». Reazione più che legittima per una giovane che davanti a sé ha tutta la vita davanti.

Ludovica Nasti voleva fare la calciatrice

Ora il ruolo di protagonista nella fiction diretta da Saverio Costanzo «L’amica geniale», tratta da un romanzo di Elena Ferrante». Ma la giovanissima Ludovica Nasti aveva idee ben diverse sul proprio futuro. Prima di pensare a un futuro da attrice televisiva, le sue aspettative si spostavano tra il calcio e il ballo, nella specialità dell’hip hop.

(foto di copertina: ANSA/ANGELO CARCONI)