Il Pd sa solo quello che non è: Renzi non si presenta all’assemblea, Minniti e Martina non si candidano, Zingaretti non parla

di Redazione | 17/11/2018

Pd
  • All'hotel Ergife di Roma si è tenuta l'Assemblea nazionale del Pd

  • Matteo Renzi non ha presenziato

  • Maurizio Martina e Marco Minniti non hanno annunciato la propria candidatura, mentre Nicola Zingaretti ha deciso di non parlare

L’assemblea nazionale del Pd doveva aprire ufficialmente la fase congressuale del partito. Così non è stato, anche perché i big del Partito democratico hanno deciso di non schierarsi apertamente.

LEGGI ANCHE > Bilanci e numeri gonfiati: le accuse dei pm di Milano al Sole 24 Ore

Assemblea Pd, il primo appuntamento è un nulla di fatto

Matteo Renzi ha deciso di non presenziare all’hotel Ergife di Roma; Marco Minniti e Maurizio Martina, due nomi papabili per la segreteria, non hanno annunciato la loro candidatura mentre Nicola Zingaretti ha deciso di non parlare.

Il riassunto di quello che è successo sabato 17 novembre lo ha offerto Marco Di Fonzo, giornalista parlamentare di SkyTg24: “Renzi non c’è, Minniti e Martina non annunciano candidatura, Zingaretti non parla. Non c’è data primarie. Otto mesi dopo le Politiche e a sei dalle Europee siamo ancora a “quel che non sappiamo” #assembleaPd“.

Mettiamo in campo una nuova stagione di impegno mettendo da parte certe rappresentazioni che diamo all’esterno – ha detto Martina nel suo discorso d’addio da segretario – cerchiamo l’unità vera non quella di facciata“.

Il presidente del Pd Matteo Orfini ha offerto un panorama non di certo edificante: “Per il momento non ci sono i candidati. Quando ci saranno valuterò chi mi rappresenta al meglio“.

(Foto credits: Ansa)