The Satanic Temple ha fatto causa a Netflix: colpa di Sabrina

di Gaia Mellone | 09/11/2018

  • La statua di Baphomet dello show è identica a quella reale di Detroit

  • La rappresentazione all'interno dello show «promuove il panico immotivato legato alla figura di Satana»

  • The Satanic Temple si definisce come un gruppo religioso non liturgico che promuove il libero pensiero e la ribellione contro l'autorità

Si è discusso molto della nuova serie Netflix Original “Sabrina“, uno dei prodotti di punta dell’offerta autunnale della piattaforma streaming. C’è chi ne ha amato le atmosfere dark ed esoteriche, chi crede che non regga il confronto con la serie televisiva “Sabrina vita da strega”. Adesso però Netflix dovrà rispondere ad una critica ben più seria: quella del gruppo The Satanic Temple, che ha intentato una causa contro il gigante dello streaming e la Warner Bros

LEGGI ANCHE > La preside che chiama l’esorcista a scuola per gli alunni «indemoniati»

Satanic Temple contro Netflix, nessuno tocchi Baphomet

La causa da 50 milioni di dollari è scatenata dall’uso della statua di Baphomet all’interno della serie. Si tratterebbe di una replica della scultura in bronzo del gruppo installata a Detroit, la cui realizzazione era stata finanziata attraverso una campagna di crowfunding. Il cofondatore di Satanic Temple Lucien Graves ha spiegato alla CNBC che la rappresentazione di Baphomet all’interno dello show «denigra e diluisce l’intero progetto», aggiungendo che ormai il pubblico la associa alla serie e non al gruppo.

Il monumento viene adorato da alcuni dei personaggi della serie, che commetto anche omicidi, negromanzia e cannibalismo. Un ritratto che , sempre secondo Graves, non rispecchia assolutamente l’animo dei Satanic Temple. «In realtà normalizza questa idea che l’unico vero significato di questa forma di identificazione religiosa sia associato a un culto patriarcale e cannibale» ha aggiunto Greaves sottolineando come la serie contribuisca a creare «del panico» intorno alla raffigurazione di Satana.

Chi sono i Satanic Temple

Il gruppo di Satanic Temple è stato fondato da due persone conosciute sotto gli pseudonimi di Lucien Greaves e Malcolm Jarry. In un’intervista al New York Times raccontarono che l’idea venne in risposta alla creazione dell’Office of Faith Bqased e Community Initiatives della Casa Bianca durante la presidenza di George W.Bush. Jarry racconta che voleva creare un’organizzazione basata sulla fede che «soddisfacesse tutti i criteri dell’amministrazione Bush per ricevere fondi, ma fosse ripugnante nei loro confronti». Una forma di ribellione , una lotta concettuale più che religiosa, senza strani riti o magie oscure.

La missione del Satanic Temple è di «incoraggiare benevolenza e empatia tra le persone», e non crede nella figura sovrannaturale di Satana. L’angelo caduto viene quindi utilizzato come simbolo di ribellione contro l’autorità e le norme sociali. Sostanzialmente, nessuna adorazione per il diavolo, ma una pura metafora. Sul sito di Satanic Temple Italia si legge che Satana viene usato «come costrutto archetipico, culturale e letterario, come base mitologica allo scopo di fondare una religione cosiddetta “non-sovrannaturale”». Satanic Temple nasce come gruppo fondamentalmente ateo, contro «le autorità religiose» che «condizionano quelle politiche, così come il pensiero comune e la morale dei cittadini, imponendo regole molte volte assurde». 

 

(Credits immagine: la statua di Baphomet condivisa sulla pagina Facebook ufficiale Satanic Temple)