Usa, il pappone che si ispirò a Trump vince in Nevada. Ma è morto da tre settimane

di Redazione | 07/11/2018

dennis hof
  • Possedeva cinque bordelli in Nevada, tutti legali

  • Dopo la sua morte i repubblicani hanno preferito non sostituirlo nelle liste

  • Ora il suo seggio andrà a un altro del partito repubblicano

Il magnaccia che rimase ispirato da Donald Trump è stato eletto in Nevada durante questi midterm, ma è morto tre settimane fa.

LEGGI ANCHE > La vittoria del Mid-Term appartiene alle donne

Dennis Hof, star della televisione di realtà e gestore di diversi bordelli legali, è trovato morto  a poche settimane dal voto per cui correva, il 16 ottobre, due giorni dopo il settantaduesimo compleanno.

Hof, anche se morto, ha sconfitto il democratico Lesia Romanov, con quasi il 70% dei voti. Come spiega Business Insider per i repubblicani oramai era troppo tardi per togliere il suo nome dalle liste. Così il partito di Trump ha esortato gli elettori a votare comunque, almeno per rubare il seggio ai democratici. Secondo la legge statale, se un candidato deceduto viene eletto, i funzionari locali devono nominare qualcuno dello stesso partito per riempire il seggio.

Hof, autodefinitosi “Trump of Pahrump”, ha recitato nel reality show HBO “Cathouse”, dove ha raccontato la vita del suo più famoso bordello, il Bunny Ranch. Possedeva cinque bordelli in Nevada, secondo quanto riporta la Reuters. Tutti legali, ovviamente.