Marco Carta, il coming out e la voglia di un figlio: «Lotterò per l’adozione»

di Redazione | 07/11/2018

marco carta
  • Il 28 ottobre a Domenica Live Marco Carta ha fatto coming out

  • Ora il cantante sogna di avere un figlio

  • «Lotterò affinché l'adozione sia concessa alle persone come me», ha detto in un'intervista al Corriere della Sera

Dopo il coming out a Domenica Live, il 28 ottobre scorso, Marco Carta esprime pubblicamente il desiderio di avere un figlio. In un’intervista al Corriere della Sera (di Candida Morvillo) il cantante 33enne, vincitore al talent show Amici nel 2008 e del Festival di Sanremo l’anno successivo, dice di voler «evadere» dalla sua situazione. «Intendo come un’esplosione che disinnesca il sistema», ha dichiarato. «Non voglio un ‘Cartino’ col mio Dna – ha spiegato -, credo che l’utero in affitto sia inumano, sia un traffico. Io voglio un figlio che agganci la mia storia. Ho avuto una famiglia stupenda e i miei zii non erano i miei genitori. Il mondo è pieno di bambini che chiedono solo di essere adottati. Io voglio lottare affinché l’adozione sia concessa alle persone come me».

LEGGI ANCHE > Asia Argento e gli insulti alla madre: «Fai schifo, fallita, fottiti trxxx»

Marco Carta e il desiderio di un figlio: «Lotterò per l’adozione»

Ad una domanda sul figlio senza madri, poi, Carta ha risposto: «Sono stato cresciuto da due etero, con l’idea che avrei amato una donna e non è andata così. Perché dobbiamo credere che se avessi avuto invece due mamme o due padri sarei stato in automatico omosessuale? Io so che posso dare a un bambino un amore enorme e che questa, per lui, è l’unica conta». Carta ha raccontato di avere da tre anni un compagno, che «non è famoso» e «non gli interessa diventarlo». E di aver taciuto sulla sua omosessualità perché non si sentiva pronto. «Sono rimasto sorpreso dall’affetto arrivato dai social. Chi mi ha insultato è una minoranza. A uno che mi ha dato del malato, ho risposto: vedi di scappare che sono pure contagioso».

(Foto di copertina da archivio Ansa. Credit immagine: ANSA / ANDREA MEROLA)