Salvini dice di trovarsi in Ghana e pubblica una sua foto a Cerignola. Anzi, a Suvignano

di Enzo Boldi | 06/11/2018

Salvini
  • Matteo Salvini pubblica una foto dall'Africa sul proprio profilo Facebook

  • Chef Rubio lo smentisce, spiegando che quell'immagine sia stata scattata a Cerignola

  • La fotografia, in realtà, è stata scattata a Suvignano in provincia di Siena

Una storia d’amore vissuta – secondo la loro contestabile versione – lontano dalla luce dei riflettori, prima dell’addio e della deflagrazione dei social a mo’ di adolescenti che devono condividere sui social le proprie frustrazioni per una storia finita. E proprio da uno dei post pubblicato da Matteo Salvini nella querelle online con la sua (ormai) ex fidanzata Elisa Isoardi, arriva uno scivolone per il Ministro dell’Interno.

LEGGI ANCHE > La risposta di Matteo Salvini al post di Elisa Isoardi: «Qualcuno aveva altre priorità»

Come evidenziato da Gabriele Rubini – aka Chef Rubio – sul proprio profilo Twitter, Matteo Salvini nel suo primo post di risposta a Elisa Isoardi – che aveva citato Gio Evan per dichiarare pubblicamente chiusa la storia d’amore con lui – ha pubblicato una foto che lo ritrae e braccia aperte davanti a uno sterminato uliveto. A descrizione della foto, prima delle stoccata finale alla sua ex compagna, il Ministro dell’Interno scrive: «Impegnativa giornata di lavoro in Africa sul fronte immigrazione e sicurezza, ma il telefono dall’Italia mi squilla per altro». Chef Rubio spiega che quella foto non è stata scattata in Africa, ma a Cerignola.

 

Per Salvini Cerignola è in Africa? Non è proprio così

Gli uliveti sullo sfondo non sono neanche quelli di Cerignola, piccolo comune in provincia di Foggia caratterizzato per la produzione di olio d’oliva pugliese riconosciuto a livello mondiale. Come racconta nel dettaglio Agenzia Impress, la foto, risale allo scorso luglio, quando Salvini era in visita a una tenuta confiscata alla mafia. Non a Cerignola, ma a Suvignano, a Monteroni d’Arbia nelle campagne senesi. L’Africa, dunque, era ancora più distante.

(foto di copertina da profilo Facebook di Matteo Salvini)