Fratelli d’Italia scrive «Non passa lo straniero» con la sigla delle SS

di Redazione | 05/11/2018

sigla SS
  • Nella giornata di ieri, la sezione locale di Fratelli d'Italia ha commemorato il 4 novembre a Castellammare di Stabia

  • Hanno esposto uno striscione con la sigla delle SS

  • La denuncia del deputato di LeU Nicola Fratoianni

La denuncia arriva prima dagli esponenti locali dell’opposizione in consiglio comunale e poi passa attraverso i canali social del deputato di Liberi e Uguali Nicola Fratoianni. Nel corso delle celebrazioni per il 4 novembre, alcuni esponenti della sezione locale di Fratelli d’Italia di Castellammare di Stabia hanno esposto uno striscione «commemorativo» in cui si poteva leggere: «Il Piave mormorò, non passa lo straniero».

LEGGI ANCHE > Alemanno omaggia Pino Rauti, l’ex moglie lo striglia: «Non sei degno di ricordare mio padre»

Sigla SS nello striscione per il 4 novembre a Castellammare

Il dettaglio inquietante – che non può essere lasciato al caso – è la grafia della doppia SS di ‘passa’. Gli autori dello striscione, infatti, hanno vergato le due consonanti richiamando il simbolo nazista delle SS, l’organizzazione paramilitare che faceva riferimento al partito di Adolf Hitler. Un chiaro richiamo, dunque, a una simbologia che fino a qualche tempo fa era assolutamente impossibile da ritrovare in una manifestazione pubblica di questo spessore e che ora, invece, sembra persino tollerata.

«Gli esponenti locali di FdI non perdono mai il vizio di evocare tempi bui e pessime compagnie – ha scritto Nicola Fratoianni su Twitter -. A Castellamare di Stabia vogliono festeggiare in modo stantio 4 Novembre? Ok, ma scrivere uno striscione utilizzando le lettere stilizzate delle SS se lo potevano evitare».

L’immagine dello striscione con la sigla SS

La polemica è stata subito archiviata dal sindaco Gaetano Cimmino di Castellamare di Stabia. L’esponente di minoranza Tonino Scala ha affermato: «Assurdo che in una città con medaglia d’oro al merito civile si ripetano cose simili». Ma il sindaco Cimmino e gli esponenti della maggioranza hanno minimizzato, sostenendo che quel tipo di grafia fosse soltanto un caso e che non si trattasse di un riferimento al nazismo. In realtà, l’immagine postata da Nicola Fratoianni sembra persino troppo evidente.

TAG: sigla SS