Lecco, papà picchiato dai bulli per aver provato a difendere suo figlio

di Redazione | 05/11/2018

bulli
  • In provincia di Lecco un uomo viene picchiato dai bulli per aver provato a difendere suo figlio

  • Il giovane veniva perseguitato da mesi

  • Il genitore è finito in ospedale, è stato aggredito dopo un inseguimento

Il padre prova a difendere il figlio dai ragazzi che lo perseguitano. L’uomo cerca un chiarimento, tenta di mettersi in contatto con un genitore, ma viene aggredito dai giovani bulli e finisce in ospedale. È un incredibile vicenda accaduta in provincia di Lecco.

Lecco, papà picchiato dai bulli per difeso il figlio: finisce in ospedale

La vittima veniva perseguitata da mesi. Il papà aveva deciso di confrontarsi con il genitore di uno degli aggressori per metter fine alla situazione, ma è stato inseguito e picchiato dal gruppo di bulli, che nel frattempo si era messo sulle sue tracce. L’uomo è stato assalito l’altra notte tra gli abitati dei comuni di Dolzago, dove si era recato per parlare con l’altro genitore, e Colle Brianza. L’uomo è finito all’ospedale San Leopoldo Mandic di Merate, sempre in provincia di Lecco, con due denti rotti, uno zigomo lesionato e un profondo taglio sotto l’occhio.

L’aggressione dopo un inseguimento

Sulla strada del ritorno verso Colle Briana, l’uomo si è accorto di essere inseguito e ha chiesto al figlio di chiamare i carabinieri, che ora stanno indagando. Nel frattempo i giovani aggressori, una quindicina di ventenni della zona di Dolzago, lo hanno raggiunto e picchiato. La famiglia dell’uomo ha annunciato denuncia, dicendosi molto preoccupati ma certa che i militari dell’Arma potranno risalire agli aggressori. Anche il sindaco di Dolzago ha manifestato la solidarietà alla famiglia. I bulli avrebbero tormentato il ragazzo per mesi e lo stesso avrebbero fatto con altri giovani della zona.

(Foto di copertina Archivio Ansa: tre ragazzi fotografati mentre picchiano un coetaneo. Credit immagine: ANSA / FRANCO SILVI)

TAG: Lecco