Ancona, bambino di 10 anni ferito da un fucile da caccia

di Redazione | 29/10/2018

fucile

Un bambino di 10 anni è ricoverato in rianimazione in prognosi riservata all’ospedale materno infantile Salesi di Ancona, dopo essere stato raggiunto al viso e al collo dai piombini di un proiettile da caccia. Le sue condizioni sono gravi. Il fatto è avvenuto a Osimo, in provincia di Ancona. Il piccolo è stato trasportato all’ospedale dal padre in auto. (Ultimo aggiornamento alle 9.20 del 29 ottobre)

Ad Ancona bambino di 10 anni ferito da un fucile da caccia ricoverato in condizioni gravi

Stando alle prime informazioni, il proiettile ha colpito un muro e il bambino è stato investito di rimbalzo dai pallini. Il piccolo avrebbe ferite al viso, ad una spalla, ad un mano e sul collo. A quanto pare due pallini hanno raggiunto il bambino al cranio e sono questi a destare le maggiori preoccupazioni, perché debbono essere rimossi nel minor tempo possibile.

Il piccolo sarebbe rimasto ferito durante una battuta di caccia. Non è chiaro però se padre e figlio vi stessero partecipando. Stando a quanto riportato dall’Ansa, mentre il bambino veniva sottoposto alle prime cure, il padre era molto provato. L’uomo ha chiesto ai medici se erano sicuri che si trattasse di pallini e non di frammenti di cemento. Il bambino è stato sempre vigile. Secondo fonti ospedaliere, è stato ricoverato in rianimazione per mancanza di letti.

(Foto di copertina da archivio Ansa: il corridoio di ospedale con medico, Ancona)

TAG: Ancona