«Omosessuali e perversi, andatevene»: in Russia un deputato ferma il festival del cinema Lgbt

di Redazione | 26/10/2018

lgbt
  • In Russia, a San Pietroburgo, il deputato autore della legge 'anti-gay' ha impedito lo svolgimento del festival del cinema Lgbt

  • «Signori omosessuali e perversi, vi chiedo di lasciare questo evento», ha urlato

  • Sono intervenute le forze dell'ordine

Non si ferma in Russia la discriminazione delle persone omosessuali. Nel paese ex sovietico il deputato autore della famigerata legge anti-gay ha impedito lo svolgimento del festival del cinema Lgbt. Il membro della Duma si chiama Vitali Milonov e si è opposto con successo domenica sera all’inaugurazione del festival del cinema Lgbt intitolato ‘Corpo a corpo’ a San Pietroburgo.

Russia, il deputato della legge ‘anti-gay’ impedisce il festival del cinema Lgbt

Il politico è arrivato al cinema Moskva, dove doveva svolgersi l’evento, e ha cercato di non far entrare gli spettatori accusandoli di partecipare a una manifestazione non autorizzata. «Signori omosessuali e perversi – urlava, secondo quanto riportano i media locali – vi chiedo di lasciare questo evento». Poi il deputato ha chiamato la polizia dicendo che nel cinema erano stati presi degli ostaggi. Le forze dell’ordine hanno iniziato le verifiche ed è così saltata l’inaugurazione del festival.

(Foto di copertina Zumapress da archivio Ansa. gay pride a Roma. Credit immagine: Giuseppe Ciccia / Pacific Press via ZUMA Wire)

TAG: Russia