Instagram introduce nuovi strumenti contro il bullismo online

di Gaia Mellone | 09/10/2018

Secondo uno studio pubblicato dall’associazione benefica antibullismo Ditch The Label,nel 2017 Instagram è diventato il social più “bullo” di tutti, superando anche Facebook. Un titolo che il social non vuole più, e per questo ha scomodato nuovi software di Intelligenza Artificiale.

Instagram contro il bullismo con il machine learning

Il social network utilizzerà le più innovative tecnologie di machine learning per individuare comportamenti online di bullismo nei commenti e nelle foto, che verranno segnalati ad un moderatore umano a cui spetterà il giudizio finale. L’annuncio arriva attraverso un post sul blog ufficiale direttamente dal nuovo capo di Instagram Adam Mosseri, veterano di Menlo Park nominato a inizio mese precostituire i fondatori del social Kevin Systrom e Mike Krieger. «Come nuovo capo di Instagram, sono orgoglioso di rafforzare il nostro impegno nel rendere Instagram una community gentile e sicura per tutti» scrive Mosseri. 

LEGGI ANCHE >La grande fuga da Facebook: se ne vanno i due fondatori di Instagram (dopo quelli di Whatsapp)

Instagram contro il bullismo, «proteggiamo i più giovani»

Verrà considerato bullismo qualsiasi attacco contro l’aspetto fisico di una persona che possa costituire una minacce alla sua salute mentale e fisica.

Il commento o la foto verranno inviati al Community Operations Team, che analizzerà caso per caso. Se verranno riscontrate violazioni delle linee guida della piattaforma, il contenuto verrà rimosso. Alla persona che lo ha postato verrà notificata la cancellazione insieme ad una spiegazione del perché sia avvenuto.

«Questo cambiamento ci aiuterà a identificare e rimuovere significativamente più bullismo – continua a scrivere Mosseri nel comunicato – ed è un passo avanti cruciale dal momento che molte persone che sperimentano o osservano il bullismo non lo segnalano». Non solo, i nuovi software sono stati introdotti anche per proteggere il pubblico dei più piccoli: «Questo nuovo metodo ci aiuterà anche a tutelare i membri di Instagram più giovani, considerando che gli adolescenti registrano molte più esperienze di bullismo rispetto agli altri utenti. Questa nuova tecnologia è già al lavoro e continuerà nelle prossime settimane».

Instagram contro il bullismo, il filtro anche per le dirette

In realtà questa sorta di “filtro” era già stato messo in atto: i commenti segnalati venivano individuati e nascosti dalle sezioni Feed, Explore e Profile dell’app. Lo stesso filtro ora viene applicato anche ai commenti durante le dirette per assicurare che «i live restino un luogo divertente e pacifico per connettersi in maniera autentica con gli amici». Per attivarlo basterà andare sulle impostazioni dei controlli dei commenti, e attivare l’opzione “Hide offensive comments“, nascondi i commenti offensivi.

(credits immagine:ANSA/DPA)