La minisindaca 5 Stelle di Ostia convoca il commissario Montalbano

di Enzo Boldi | 08/10/2018

Montalbano

La situazione a Ostia – il Municipio sul litorale romano – non è delle migliori, come i recenti fatti di cronaca legati al clan Spada e le minacce a giornalisti e pentiti, ma scomodare addirittura il commissario Montalbano sembra essere un po’ eccessivo. Ovviamente si tratta di un errore che però ha attirato derisione da parte di molti. La minisindaca a Cinque Stelle, Giuliana Di Pillo, invece di convocare Nicola Zingaretti ha invitato il fratello attore del presidente della Regione Lazio – Luca – per partecipare al Consiglio straordinario per decidere il futuro del viadotto di Fiumicino.

LEGGI ANCHE > «Pappona, schifosa». Federica Angeli insultata durante lo sgombero Spada a Ostia

Un errore marchiano – riportato da Il Messaggero che ha condiviso il documento inviato dal consiglio del X municipio di Roma – , dato che affianco al nome di Luca Zingaretti compare il ruolo di Presidente della Regione Lazio, ma che fa sorridere. Addirittura Montalbano per risolvere gli affanni e la situazione del viadotto che collega Ostia a Fiumicino?

Montalbano a Ostia per risolvere la questione viadotto di Fiumicino

La convocazione è prevista per questo giovedì. Chissà se a presentarsi al Consiglio municipale straordinario sarà Nicola o il fratello attore Luca Zingaretti. In ogni caso, la situazione del viadotto tra Ostia e Fiumicino sembra essere lontano dalla soluzione, con l’abbattimento e la ricostruzione che sembrano essere le uniche vie per risollevare una situazione traffico che è ogni giorno sempre più congestionata. Forse servirebbe veramente il commissario Montalbano, ma la vita reale è ben diversa rispetto alla finzione scenica.

(foto di copertina da Il Messaggero)