La disoccupazione è scesa al 9,7%, ai minimi da gennaio 2012. Il tasso di occupazione è da record

di Redazione | 01/10/2018

Disoccupazione

Qualche segnale incoraggiante per l’economia italiana. Ad agosto scorso il tasso di disoccupazione è sceso sotto il 10%, precisamente al 9,7%, ai minimi da gennaio 2012, con un calo di 0,4 punti percentuali rispetto al mese di luglio e di 1,6 punti su agosto 2017. È quanto rilevato dall’Istat. L’Istituto nazionale di statistica spiega che i disoccupati sono diminuiti sul mese di 119mila unità a quota 2 milioni 522mila mentre sono calati di 438mila unità su agosto 2017. Il dato è legato alla crescita congiunturale degli occupati (+69mila su luglio) ma anche all’aumento degli inattivi tra i 15 e i 64 anni (+46mila).

Tasso di disoccupazione al 9,7%, ai minimi da gennaio 2012, e occupazione da record, 59%

Oltre al calo della disoccupazione dunque, agosto si registra anche una ripresa dell’occupazione (con una crescita di 69mila occupati su luglio e di 312mila su agosto 2017. Il tasso di occupazione si attesta sul 59%, un record storico dall’inizio delle serie, dal 1977. Gli occupati nel mese erano 23 milioni 369mila. L’occupazione è cresciuta sul mese soprattutto nel lavoro dipendente (+95mila) mentre il lavoro indipendente ha perso 26mila unità. L’occupazione dipendente permanente è aumentata di 50mila unità mentre quella a termine ha registrato 45mila unità in più.

Disoccupazione giovanile al 31%

Per quanto riguarda infine la disoccupazione dei giovani tra i 15 e i 24 anni ad agosto il tasso è salito di 0,2 punti al 31% rispetto a luglio mentre è calato di 3,5 punti rispetto ad agosto 2017. Il tasso di occupazione dei giovani è diminuito al 17,4%. Tra gli anziani (50-64 anni) il tasso di occupazione è salito ancora, al 60,8% mentre il tasso di disoccupazione si è ridotto di 0,6 punti sul mese e di 1,3 punti su agosto 2017 al 5,5%.

(Foto di copertina da archivio Ansa. Credit immagine: ANSA / STRINGER)