Tragedia a Genova, 13enne litiga con la madre, si lancia dal balcone e muore

di Enzo Boldi | 24/09/2018

suicidio Genova

Un ragazzo di 13 anni si è lanciato dal balcone di casa sua in via Borzoli, a Genova. Inizialmente si pensava a un incidente, ma le prime ricostruzioni portano a pensare si sia trattato di suicidio. L’adolescente, prima di gettarsi dalla finestra, avrebbe litigato con la madre. Una lite talmente furiosa che avrebbe portato il giovane al folle gesto. La mamma del 13enne è stata ricoverata all’ospedale per il forte choc.

LEGGI ANCHE > Firenze, ragazza di 21 anni picchiata e violentata in strada

Non c’è stato nulla da fare per il 13enne, nonostante l’arrivo quasi immediato dei soccorsi. I medici del 118, arrivati in via Borzoli, sulle alture di Genova nei pressi dei giardini Montecucco, non hanno potuto far altro che constatare il suo decesso. Troppo gravi le lesioni e le ferite per il volo dal balcone della propria casa, all’ultimo piano di un condominio. Sul posto sono intervenute anche le forze dell’ordine, che stanno provando a ricostruire quanto accaduto e cosa abbia portato il giovane a lanciarsi dalla propria abitazione.

Suicidio Genova, il giovane aveva appena discusso con la madre

C’è grande sgomento nel quartiere Borzoli, teatro di questa tragedia. Alla base del folle gesto del ragazzo, ci sarebbe una sofferenza legata alla difficile separazione dei genitori, che aveva visto l’intervento anche del tribunale dei minori. Un evento che il ragazzo faceva fatica ad affrontare, ed era infatti seguito dai servizi sociali. Secondo le prime ricostruzioni, il ragazzo dopo scuola non era rientrato a casa. La madre era andata a cercarlo e lo aveva trovato sul ponte che collega gli edifici di Via Borzoli. Appena lo ha visto, la madre lo ha rimproverato, probabilmente spaventata e agitata, intimandogli di scendere. Il 13enne invece ha deciso di buttarsi nel vuoto, morendo sul colpo davanti agli occhi della madre.

Suicidio Genova, Borzoli sotto choc

Sul posto ci sono Vigili del Fuoco e forze dell’ordine che stanno interrogando i testimoni. Borzoli è uno dei quartieri subito fuori Genova e il giovane, come spesso accade in queste piccole comunità, era conosciuto tra gli abitanti del posto che ancora non si spiegano come possa essere accaduta questa tragedia.

(foto di copertina da archivio Ansa)

TAG: Genova