Guerra ai rifiuti a Roma, arrivano le telecamere: «Così multiamo gli incivili»

di Gaia Mellone | 17/09/2018

Chi sporca la capitale verrà individuato grazie ad un sistema di video sorveglianza. Il progetto è stato annunciato dalla sindaca Virginia Raggi che assicura che «chi sporca la città ai danni degli altri» verrà «beccato» e poi multato.

Novanta telecamere in punti strategici contro i rifiuti, alcune sono già attive

Spesso i cittadini romani denunciano lo stato di degrado legato all’immondizia sui social. Uno dei mezzi preferiti è il video: d’impatto, veloce, inconfutabile. Proprio come il progetto lanciato dalla sindaca Virginia Raggi: «Si tratta di novanta nuove telecamere da installare in punti strategici della città». I furbetti verranno inquadrati, individuati e poi multati a dovere. Un sistema di videosorveglianza che è già attivo: la sindaca ha infatti dichiarato che «alcune sono state già state montate a Villa Borghese e a Villa Lazzaroni»

Roma e i rifiuti, una lotta continua

Il problema dell’immondizia nella capitale è persistente, e nonostante gli appelli non accenna a diminuire. Forse i cassonetti non vengono svuotati spesso quanto dovrebbero, ma c’è anche una forte dose di colpa individuale. Spesso sono proprio i Romani stessi a non curarsi del problema, e a loro si è più volte riferita Virginia Raggi «Mobili, sedie, letti, divani, scaffalature, materassi, vecchi pc, televisori, stampanti, telefonini, frigoriferi, lavatrici, condizionatori abbandonati davanti ai cassonetti dei rifiuti» ha elencato la sindaca, sottolineando che questi rifiuti ostacolano il lavoro dei netturbini:«Ogni giorno i lavoratori di Ama sono costretti a segnalare la presenza in strada di ingombranti che, tra l’altro, ritardano il loro lavoro». Questa tipologia di rifiuti infatti, non deve essere abbandonata per strada come immondizia “normale”: «Basterebbe chiamare il servizio gratuito per la raccolta a domicilio di Ama o, in alternativa, portarli presso uno dei centri allestiti dall’azienda dei rifiuti di Roma» ha dichiarato Raggi.

LEGGI ANCHE >Vi spieghiamo il grande complotto dei frigo di Virginia Raggi

la crociata anti degrado della sindaca, i primi risultati

Virginia Raggi si era appellata ai suoi cittadini per le segnalazioni di rifiuti ingombranti o di vicini che non rispettano le normative. Grazie proprio alle video segnalazioni a lei inviate, un uomo ha ricevuto una multa di quasi 4 mila euro per aver scaricato materiali di risulta nei pressi della stazione Aurelia. Non solo, due signore che avevano abbandonato un divano in Via Boccea si sono trovate a dover pagare 600 euro. Le videosegnalazioni funzionano, e si spera che con il sistema di telecamere andrà ancora meglio. «Continueremo a stroncare e a perseguire in ogni modo episodi di questo genere» ha scritto il pentastellato Daniele Diaco su Facebook condividendo un video che ritrae un uomo gettare un sacchetto di immondizia per terra, definendolo «zozzone».

(credits immagine: ANSA / MASSIMO PERCOSSI)