Chiara Bordi: «Anche un’altra Miss mi ha definito in maniera poco carina»

di Redazione | 17/09/2018

chiara bordi

La confessione di Chiara Bordi, la 18enne che parteciperà a Miss Italia con una protesi a una gamba, getta un velo di tristezza anche sul comportamento di un’altra concorrente. Nel corso di un’intervista al quotidiano Il Giornale, la ragazza originaria di Tarquinia in provincia di Viterbo ha affermato di aver scoperto l’insulto che le è stato rivolto insieme alle sue colleghe.

LEGGI ANCHE > L’incredibile forza di Chiara Bordi: a Miss Italia con qualcosa in più

Chiara Bordi, il retroscena sull’offesa ricevuta

Sui social network, infatti, una signora di mezza età ha voluto dire la sua sulla partecipazione al concorso della Miss con la protesi alla gamba: «Fai schifo – aveva scritto su Facebook -, vattene a casa e non fare pena agli italiani che ti votano perché sei storpia». Questa offesa assolutamente fuori luogo e completamente gratuita è stata letta da Chiara Bordi alle altre ragazze di Miss Italia.

«Erano sconvolte – ha raccontato la Bordi a Il Giornale -. Le ho sentite tutte sinceramente partecipi. Tutte tranne una. Mi ha definita in maniera poco carina, tanto che l’organizzazione aveva pensato di escluderla dalla gara». Ma la diciottenne di Tarquinia non ha voluto interrompere il sogno di una sua coetanea: «Io ho insistito perché rimanesse: mi sarebbe dispiaciuto troppo. Incidente chiuso, si va avanti».

La maturità di Chiara Bordi

Chiara Bordi, insomma, dimostra una maturità unica, resa ancora più forte dal percorso che l’ha portata alle finali di Miss Italia. Un percorso privo di qualsiasi agevolazione: «Patrizia Mirigliani – afferma – è una donna molto sensibile, ma pragmatica. Mi ha detto con chiarezza: ‘partecipa insieme alle altre colleghe alle selezioni regionali, e se le supererai saremo felici di accoglierti’».

Ora, Chiara Bordi è pronta a fare il suo debutto sul palcoscenico. Consapevole di trasmettere un messaggio di speranza per tutte le persone che si trovano nella sua stessa situazione.