lula non potrà votare alle elezioni presidenziali del Brasile
|

Luiz Inacio Lula non potrà neanche votare alle prossime elezioni presidenziali

Luiz Inacio Lula da Silva si è preso un altro no, bello pesante. Non solo non potrà presentarsi alle elezioni presidenziali del Brasile previste per il prossimo 7 ottobre, ma non gli sarà nemmeno permesso di votare.

Lula, niente candidatura e niente voto

Il Tribunale Elettorale di Paranà non ha accolto la richiesta degli avvocati dell’ex presidente brasiliano di portare un’urna all’interno della sede del comando della polizia di Curitiba, dove Lula sta scontando dallo scorso aprile una pena di 12 anni per corruzione e riciclaggio. Lula aveva già avanzato una richiesta di presentarsi alle elezioni. Vani erano stati i tentativi di ricorso presentati, perché il Tribunale Supremo Elettorale (Tse) il primo settembre aveva dato un diniego definitivo. Dopo aver accettato di essere sostituito da Fernando Haddad come candidato alla presidenza del Partito dei Lavoratori, Lula aveva fatto richiesta di poter almeno votare. Richiesta che è stata respinta perché all’interno del comando della polizia non sono rinchiusi almeno 20 aventi diritto di voto, numero minimo richiesto per installare le urne di votazione nei centri di reclusione.

LEGGI ANCHE >Il peso dei militari dietro l’imprigionamento dell’ex presidente Lula

Elezioni in Brasile, sondaggi negativi per il partito dell’ex presidente

Secondo recenti sondaggi, realizzati dall’Ibope e dall’inchiesta diffusa dalla Datafolha, sebbene differiscano un poco, mostrano un panorama di intenzioni di voto molto chiaro: il candidato con più chance di vincere le prossime elezioni presidenziali è Jair Bolsonaro, ex militare di estrema destra, che scala le preferenze arrivando a un 26% dei voti. A seguito, in un quasi pareggio, gli altri 4 candidati:il laburista Ciro Gomes, con l’11% dei voti e in crescita, l’ambientalista Marina Silva e il candidato di centrodestra Geraldo Alckmin, in pareggio al 9%. Ultimo è Fernando Hadadd, l’erede politico di Lula al Partito dei Lavoratori, che si ferma all’8%. 

(Credits immagine di copertina: Â© Paulo Lopes via ZUMA Wire)