busitalia
|

Polemiche sul cartellone delle Ferrovie: «È un invito a emigrare al nord»

«Porta al nord il meglio del sud», con tanto di ragazza ammiccante in primo piano. La nuova pubblicità di Busitalia, il servizio di trasporto su gomma delle Ferrovie dello Stato sta facendo scoppiare una vera e propria polemica in rete. Secondo le pagine che l’hanno diffusa sui social network, infatti, conterrebbe un vero e proprio invito a emigrare, una sorta di esortazione alla «fuga dei cervelli» lungo la direttrice sud-nord.

LEGGI ANCHE > «Fatti mettere incinta da un calciatore», la sconvolgente pubblicità di Burger King

Busitalia, il cartellone pubblicitario delle polemiche

Insomma, c’è un po’ di tutto tra i commenti che stanno provando a inquadrare la vicenda: le immagini della nuova cartellonistica di Busitalia, infatti, sono state condivise da diverse pagine Facebook che hanno lo scopo di tutelare le bellezze e i valori del meridione. Vento da sud, vento brigante Napoli direzione opposta hanno trasmesso il messaggio dell’azienda, invitando tutte le persone del sud a ribellarsi a questo segnale che, a parer loro, risulta essere offensivo per il territorio.

L’immagine è stata condivisa anche da Viola Carofalo, protagonista dell’ultima tornata elettorale del 4 marzo con la formazione di sinistra Potere al Popolo: «A noi invece – scrive sui suoi account social – piacerebbe che il meglio del Sud restasse al Sud, guarda un po’. I giovani, le risorse, le competenze. Invece ci tocca partire, con o senza bagaglio aggiunto, ieri con la valigia di cartone, oggi con il bus con il wi-fi o con l’Alta Velocità».

Busitalia, la replica dell’ufficio stampa

Tuttavia, alla base delle polemiche ci sarebbe un semplice fraintendimento della campagna pubblicitaria, che intende puntare l’attenzione sul fatto di poter portare con sé due bagagli gratis in stiva e uno a bordo. Contattati dal Corriere della Sera, dall’ufficio stampa di Ferrovie dello Stato fanno sapere: «Siamo dispiaciuti che un messaggio pubblicitario giocoso, con l’unico obiettivo di informare della possibilità di portare gratuitamente i bagagli, abbia potuto urtare la suscettibilità di qualcuno». Inoltre, annunciano che i cartelloni che hanno risvegliato le polemiche meridionaliste, saranno presto sostituiti da altri che veicoleranno in maniera più chiara il messaggio.

È già pronto, infatti, il prosieguo della campagna per la promozione del servizio di Busitalia: una donna anziana sfornerà una torta e proporrà altre vivande per i viaggiatori e il nuovo slogan sarà: «Quando scopre che puoi viaggiare con un biglietto in più». Una marcia indietro, dunque, e un chiarimento.

TAG: Busitalia