Enrico Montesano: «Hanno profanato la tomba di mia madre al Verano»

di Redazione | 10/09/2018

Enrico Montesano

Un atto davvero indegno è emerso nella giornata di ieri al cimitero del Verano: la scultura che rappresentava un volume con l’immagine della madre di Enrico Montesano e una dedica incisa dal padre 65 anni prima è stata asportata dalla tomba della donna. Che, quindi, è stata profanata nell’incuria generale. A denunciarlo è stato lo stesso attore Enrico Montesano, che come ogni domenica si era recato nel cimitero monumentale di Roma per rendere omaggio alla propria madre.

LEGGI ANCHE > Enrico Montesano propone canzoni del leader di CasaPound nei suoi spettacoli

La denuncia di Enrico Montesano: «Hanno profanato la tomba di mia madre»

La donna era scomparsa nel 1953, quando l’attore aveva soltanto 8 anni: «Lo poggiai io con queste mani – ha raccontato Montesano -. Chiunque sia stato ha violato la memoria e il rispetto per una persona che non c’è più. Oggi mi sento violentato».

Enrico Montesano: «Il Verano è una terra di nessuno»

L’episodio ha rappresentato l’occasione per sottolineare le mancanze dell’Ama che dovrebbe occuparsi della manutenzione del luogo. Enrico Montesano ha definito il cimitero del Verano una sorta di ‘terra di nessuno’, dove ognuno può fare un po’ quello che gli pare. La soluzione, secondo l’attore, sarebbe quella di installare delle telecamere e un servizio di videosorveglianza che possa essere efficace contro i malintenzionati.

«Non è tollerabile – ha detto l’attore – vedere un cimitero storico dove si viene assaliti dalle zanzare, dove è tutto sporco e abbandonato e dove i ricordi vengono portati via da balordi che fanno il bello e il cattivo tempo». Nel frattempo, Montesano incassa la solidarietà di Fratelli d’Italia e del capogruppo in consiglio comunale Andrea De Priamo.

La replica di Ama alla denuncia di Enrico Montesano

Alle parole dell’attore ha subito replicato Ama: «Siamo costantemente impegnati in interventi di manutenzione ordinari e straordinari volti ad assicurare piena fruibilità e sicurezza ai visitatori del cimitero del Verano. Ogni giorno è attivo un servizio con guardie giurate automunite, che operano dalle 6 alle 20. Inoltre è attivo un servizio di videosorveglianza 24 ore su 24: si tratta di 40 telecamere che vigilano su ingressi, camere mortuarie, uffici e tutte le altre zone del cimitero».