|

Wikileaks ha denunciato la scomparsa del suo cofondatore

Wikileaks ha lanciato l’allarme con un un tweet sull’account ufficiale, con cui denunciata la scomparsa di Arjen Kamphuis, socio del fondatore Julian Assange. L’uomo sarebbe stato visto l’ultima volta il 20 agosto, e da allora non se ne sa più nulla.

Scomparso cofondatore Wikileaks, l’indagine è aperta

La polizia norvegese sarebbe già alla ricerca dell’esperto informatico. Il portavoce delle forze debordino norvegesi Tommy Bech ha dichiarato all’agenzia di stampa Afp che è stata aperta un’indagine, ma che non hanno ancora idea di dove possa essere Kamphuis. Ha poi aggiunto che la polizia «si rifiuta di speculare su quello che potrebbe essergli successo». L’uomo risulta scomparso dal 20 agosto, ultima data in cui è stato visto mentre lasciava il suo hotel a Bodo, nel Nord della Norvegia. Una sparizione misteriosa che non ha lasciato indifferente la community di Wikileaks, che ha definito la scomparsa «strana e sospetta» lanciando su Twitter l’allarme sabato. Secondo Wikileaks, l’uomo era in vacanza in Norvegia da un paio di settimane. Era in possesso di un biglietto per un volo interno del 22 agosto da Trondheim e diretto a 700 km a Sud di Bodo, ma non è mai salito sull’aereo. Complice anche l’appello di Julian Assange, sul web stanno emergendo molte teorie, tra complotto e film di spionaggio. Addirittura si specula che sia impegnato in una missione segreta o che sia finito nelle mani – o nel mirino – della Cia, ancora alla ricerca di vendetta per lo scandalo Wikileaks. altre teorie, forse più terra terra, ipotizzano che sia rimasto vittima di un incidente in montagna.

LEGGI ANCHE >Wikileaks: la Cia può spiarci perfino attraverso il televisore

Scomparso cofondatore Wikileaks, chi è Arjen Kamphuis

Arjen Kamphuis, olandese di 47 anni, è la mente informatica dietro la nascita di Wikileaks. Insieme a Julian Assange ha dato vita al sito nel 2004.  Attivista e specialista nel campo della cybersicurezzateneva anche corsi sulla sicurezza informatica e sui diritti digitali, e ha recentemente pubblicato un libro sulla sicurezza informatica per i giornalisti, “Information security for journalists.

(credits immagine di copertina: tweet account ufficiale twitter Wikileaks)

 

TAG: Wikileaks