Autostrade per l’Italia ha iniziato a pagare i mutui degli sfollati dopo il crollo del Ponte Morandi

di Enzo Boldi | 30/08/2018

Autostrade mutui rimborsi

L’avevano promesso e i primi passi sono stati fatti. Attraverso un comunicato sul proprio sito internet, Autostrade per l’Italia ha comunicato di aver iniziato a versare i rimborsi delle rate dei mutui in favore dei cittadini genovesi residenti nella Zona Rossa attorno a quel che resta del Ponte Morandi. Per il momento, solo 30 famiglie ne hanno fatto richiesta, ma nelle prossime ore il numero potrebbe diventare più cospicuo.

LEGGI ANCHE > Ministero e Autostrade avvisati sette mesi fa: «Fate presto, il Ponte Morandi non è sicuro»

«Autostrade per l’Italia comunica che ha iniziato i rimborsi delle rate dei mutui a favore dei cittadini genovesi residenti nella Zona Rossa», si legge nel comunicato rilasciato pochi minuti fa attraverso il loro sito ufficiale. La stessa società, controllata dal gruppo Atlantia, ha poi precisato le modalità e le tempistiche per ottenere il rimborso. «Il rimborso delle rate dei mutui avviene in media nel giro di 24 ore dalla richiesta, come per i contributi versati alle famiglie di chi ha dovuto lasciare la propria casa, e viene effettuato dalla società con accredito sul conto corrente bancario o tramite assegno».

Autostrade mutui rimborsi, 30 famiglie hanno ne hanno fatto richiesta

Non sono ancora molte le famiglie che si sono rivolte ad Autostrade per richiedere il rimborso dei mutui delle loro case, ora inagibili (e probabilmente mai più utilizzabili), sottolineando come ci siano dei centri attivi a Genova dove poter inoltrare le richieste. «Al momento circa 30 famiglie si sono rivolte, per questo motivo, ai due Punti di contatto – si legge ancora nel loro comunicato – allestiti dalla società presso il Centro Sociale Buranello e la scuola Caffaro».

Autostrade mutui rimborsi, in precedenza aiutati anche i commercianti

Autostrade per l’Italia, poi, ribadisce come il supporto economico a favore delle vittime dei disagi dopo il crollo del Viadotto Polcevera sia già avvenuto nelle ore e nei giorni immediatamente successivi alla tragedia, sottolineando come l’avvio della procedura per il rimborso dei mutui sia solamente l’ultimo passo «dopo i contributi versati per le primissime necessità alle famiglie costrette a lasciare la propria abitazione per il crollo del viadotto Polcevera e i primi interventi a favore di commercianti, artigiani e imprenditori che svolgono la propria attività nella Zona Rossa».

(foto di copertina: ANSA/ANGELO CARCONI)