«Non dite che è razzista, è un gentiluomo». Parla l’ambulante della foto con Salvini

di Redazione | 21/08/2018

salvini denunciato

L’ambulante senegalese che in spiaggia a Marina di Pietrasanta è stato ripreso insieme a Matteo Salvini spiega la foto diventata virale con un “cortese rifiuto” del ministro degli Interni al Corriere della Sera.

«Non dite che è razzista, è un gentiluomo». Medoune Mbaye e Moussa Mbaye sono due fratelli che lavorano come ambulanti sulle spiagge della Versilia. Medoune è colui che è stato fotografato vicino a Matteo Salvini a Marina di Pietrasanta. La foto ha fatto il giro del web, diventando virale.

LEGGI ANCHE > LA NAVE DICIOTTI È BLOCCATA NEL PORTO DI CATANIA, NON SCENDE NESSUN PROFUGO

Marco Gasparetti ha intervistato Medoune sul Corriere della Sera: «Certo che sapevo che quel signore era Matteo Salvini. Ero lì, sulla spiaggia, con mio fratello Moussa che conosce il ministro, gli volevo chiedere anche io un selfie e magari vendergli qualcosa. Lui non mi ha cacciato, è stato gentile e mi ha detto di aspettare perché era al telefono». Il vicepremier si è però rifiutato di scattare un selfie con Medoune, mentre Moussa ci è riuscito. «Il signor Salvini – ha spiegato al Corriere – mi ha detto che con la merce che vendevo lui non avrebbe fatto la foto». Anche il fratello Moussa, non dipinge Salvini come un razzista:  «Non scrivete male del ministro, mi raccomando. Lo conosciamo è molto bravo e cortese. I miei figli hanno giocato con i suoi sotto l’ombrellone. È un gentiluomo e non è affatto un razzista».

(foto da Pastorizia Reloaded/Fb)